Confesercenti CAMPANIA, ponte del 2 Giugno Napoli protagonista con 160mila turisti e 50 milioni incassati

SULLO STESSO ARGOMENTO

Napoli e la Campania sono invasi da turisti: l’economia (anche indiretta) risale e le previsioni per l’estate sono molto confortanti. E’ quanto emerge dall’analisi condotta del “Centro Studi” di Confesercenti Campania sulle presenze nella nostra regione per il ponte del 2 giugno, ovvero da ieri sino a domenica 5 (dunque tre notti e quattro giorni).

I DATI. Le presenze di turisti nella nostra regione, dal 2 al 5 giugno, sono 158.450 per un incasso di oltre 19 milioni di euro per le sole attività alberghiere ed extralberghiere (sono 8000 le strutture ricettive aperte in Campania in questi giorni). Il fatturato totale però sale sino a 50,7 milioni di euro in virtù degli introiti dell’indotto (commercio, bar, ristoranti, artigianato, servizi accessori al turismo) di circa 31.6 milioni, con una spesa media pro capite – per il turista – di 50 euro.

Napoli ancora una volta in cima alle preferenze, con una presenza di quasi 110mila turisti, con un incasso di 34.9 milioni di euro (13,1 dalle strutture ricettive e 21.8 dall’indotto). Nello specifico in Campania, in questi giorni, secondo il centro studi di Confesercenti, la capienza media è di 70 persone per le 1200 attività alberghiere attive e di 10 per l’extralberghiero (6800 strutture aperte).



    IL COMMENTO del Presidente Confesercenti Campania

    Il Presidente di Confesercenti Campania e vicepresidente nazionale con delega al Mezzogiorno Vincenzo Schiavo: “Il turismo è il motore della nostra economia, occorre però aumentare sicurezza, efficienza dei servizi e accoglienza, senza dimenticare le altre attività in difficoltà.

    I dati sono ancora una volta confortanti anche in vista dell’estate. Come diciamo da tempo il turismo è il motore trainante dell’economia della nostra regione e per questo motivo dobbiamo rendere sempre più accogliente ed efficiente il nostro territorio. In questo senso spingiamo affinchè nell’utilizzo dei fondi del PNRR debbano assolutamente rientrare i progetti per rendere le nostre città sempre più smart e tecnologiche, per aumentare la sicurezza, per migliorare le infrastrutture.

    Ad esempio sarebbe importante avere un decoro urbano migliore, con luci, videosorveglianza e bidoni della spazzatura a scomparsa. O per garantire una flotta adeguata di mezzi pubblici e corse anche nei giorni festivi. Il Comune di Napoli, inoltre, mi auguro trovi risorse per assumere di vigili urbani per cercare di controllare meglio e di più la città, contrastando il fenomeno dell’abusivismo, della merce contraffatta o dell’illegalità. Il turista va difeso, Napoli e la Campania devono poter accogliere milioni di turisti 365 all’anno“.

    Il presidente inoltre sottolinea l’importanza di non lasciare indietro le altre attività in difficoltà: “L’economia della nostra regione sta risalendo grazie al turismo, ma non si può dire altrettanto di tutte le altre attività: l’abbigliamento, ad esempio, è in grande difficoltà e lo stesso dicasi per la bigiotteria e le gioiellerie“.

    Ecco perché noi di Confesercenti siamo sempre al fianco delle imprese che stanno soffrendo di più e per questo chiediamo sostegni concreti al Governo, sospendendo o dilazionando il pagamento dei tributi, ad esempio. Ed anche il comparto turistico va sempre e comunque sostenuto da Regione e Governo, affinchè davvero possa diventare il traino dell’intera economia della Campania e del Mezzogiorno».


    Torna alla Home

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui


    La Guardia di Finanza ha segnalato 47 parcheggiatori abusivi tra Napoli e la provincia

    I militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli, nell'ambito di un'ampia operazione di contrasto all'economia illegale, hanno individuato e segnalato alle Autorità competenti 47 persone che svolgevano abusivamente l'attività di parcheggiatore o guardiamacchine. L'operazione, condotta in sinergia con le direttive del Prefetto di Napoli, Dr. Michele Di...

    Acerra, incendia un’auto e poi si ferma a guardare il rogo: arrestato

    Antonio Bruno, residente ad Acerra, è stato arrestato dai Carabinieri della locale stazione per il presunto incendio doloso di un'auto. L uomo di 40 anni, è attualmente detenuto nel carcere di Poggioreale in attesa di giudizio. Una vettura Audi A4 è stata trovata avvolta dalle fiamme lungo corso Italia ad...

    Villaricca, scatta l’allarme del braccialetto elettronico e lo trovano con droga: arrestato

    A Villaricca, un giovane di 18 anni, Arsenio Ascione, già noto alle forze dell'ordine, è stato arrestato dai carabinieri locali per detenzione di droga a fini di spaccio. Il ragazzo era agli arresti domiciliari e quando è scattato l'allarme del suo braccialetto elettronico, i militari hanno deciso di intervenire per...

    Napoli, processo crollo Galleria Umberto: due imputati rinunciano alla prescrizione

    Due dei cinque imputati nel processo d'appello sulla tragedia della Galleria Umberto I di Napoli, accaduta il 5 luglio 2014, hanno deciso di rinunciare alla prescrizione. In quella tragica giornata, lo studente quattordicenne Salvatore Giordano, residente a Marano di Napoli, perse la vita a causa delle gravi ferite riportate quando...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE