Napoli, controlli nella movida di Chiaia: sanzionati 6 bar

Nel corso dell’attività gli agenti del Commissariato San Ferdinando nelle vie Chiaia, dei Mille, Riviera di Chiaia, vicoletto Belledonne a Chiaia e piazza San Pasquale a Chiaia e Vittoria hanno identificato 25 persone e rimosso 4 veicoli in divieto di sosta

Napoli movida chiaia
foto archivio

Napoli. Ieri, nell’ambito dei servizi predisposti dalla Questura di Napoli nelle aree della “movida”, gli agenti dei Commissariati San Ferdinando e Vomero, i finanzieri del Comando Provinciale di Napoli, personale del servizio autonomo della Polizia Locale del Comune di Napoli e della Polizia Metropolitana, con il supporto del Reparto Mobile, hanno effettuato controlli in zona e nel quartiere Vomero.

Nel corso dell’attività gli agenti del Commissariato San Ferdinando nelle vie Chiaia, dei Mille, Riviera di Chiaia, vicoletto Belledonne a e piazza San Pasquale a e Vittoria hanno identificato 25 persone e rimosso 4 veicoli in divieto di sosta; inoltre, in vicoletto Belledonne a Chiaia, via Cavallerizza a e via Ferrigni hanno sanzionato i titolari di sei bar per inosservanza dell’ordinanza sindacale relativa agli orari di chiusura.

Ancora, in largo Vasto a e via Generale Orsini hanno denunciato quattro napoletani con precedenti di polizia poiché sorpresi nuovamente ad esercitare l’attività di parcheggiatore abusivo; due di questi sono stati denunciati anche per inosservanza agli obblighi del DACUR (divieto di accesso alle aree urbane) cui sono sottoposti. Ai quattro è stato altresì notificato un ordine di allontanamento.

I poliziotti del Commissariato Vomero hanno effettuato controlli a San Martino, nelle piazze Vanvitelli e Medaglie D’Oro, via Aniello Falcone, via Luca Giordano e via Alessandro Scarlatti dove hanno identificato 62 persone, controllato 6 veicoli e, con il supporto di personale della Polizia Locale, rimosso 16 autovetture per sosta vietata e, infine, contestato 26 violazioni del Codice della Strada.

1 commento

  1. […] I comportamenti violenti ed aggressivi dell’arrestato si sarebbero manifestati non solo in danno della ex compagna, ma anche nei confronti della madre, anch’ella vittima sia di gravi minacce, sia di condotte violente, preordinate ad ottenere denaro per l’acquisto di sostanze stupefacenti. All’esito delle formalità di rito, il 46enne è stato associato alla Casa Circondariale di Napoli Poggioreale. […]

I commenti sono chiusi.