Il racconto intimo di Camille Claudel, di ARB Dance Company, diventa uno spunto di riflessione profondo per il mondo femminile.






Camille di vince il contest #Socialive di Agis. L’Associazione italiana, in collaborazione con facebook, ha indetto un concorso per le piccole e medie imprese dello spettacolo a sostegno delle realtà più colpite dalla pandemia.

La performance di – con la direzione artistica di Annamaria, il concept di Valeria D’Amore e l’adattamento dei testi e coreografie di Francesca Gammella – risulta tra i vincitori in gara per il premio riconosciuto a sei migliori produzioni.

Il racconto intimo di Claudel, tratto dall’opera letteraria di Dacia Maraini, diventa uno spunto di riflessione profondo per il mondo femminile, in cui ogni donna si ritrova a combattere la propria battaglia. Nel ricordo senza tempo prendono vita i pensieri di un’artista lasciata sola a combattere contro le vicissitudine del suo destino, tra l’amore irrinunciabile e la decisione di interrompere una gravidanza desiderata.

L’omaggio alla scultrice francese narra una vita turbolenta che comincia fin da giovanissima con l’avversione di una madre gelosa e violenta.

Allieva, musa e amante del maestro Auguste Roden, soffre di un amore ribelle che la porta a vivere gli ultimi giorni della sua esistenza sola e abbandonata in un manicomio di Avignone.

Allo spettacolo di teatro, musica, danza e arte multimediale prendono parte i ballerini Roberta De Rosa, Martina Fasano, Nello Giglio, Katia Marocco per la scenografia di Ciro Lima Inglese, il light designer di Vincenzo Guida, le musiche di Justin Curfman e l’ideazione del video mapping di Sossio Pezzella. Nel cast artistico Marina Cioppa e Roberto Solofria sono rispettivamente e Roden.


‘Pupille’ il primo singolo di sonoalaska

Notizia precedente

Sant’Antimo, droga nella busta di patatine: arrestato

Notizia Successiva



Ti potrebbe interessare..