Locatelli (Cts): “La curva epidemica rallenta”

SULLO STESSO ARGOMENTO

La curva epidemia rallenta in Italia grazie allo straordinario sforzo dell’inoculazione di terze dosi di vaccino. Parola di Franco Locatelli,  coordinatore del Cts e presidente dell’Istituto superiore di sanità.

 “Certamente siamo in una situazione delicata e con numeri ancora crescenti per quel che riguarda l’incidenza di infezioni. Tuttavia, la crescita percentuale dell’ultima settimana è stata inferiore alla precedente e, negli ultimi giorni, vi sono evidenze di chiara decelerazione della curva epidemica in linea con quanto osservato in altri Paesi. Nel Regno Unito si sta assistendo alla riduzione dei ricoveri”. Lo ha sottolineato, in un’intervista al Corriere della Sera, Franco Locatelli.

E poi ha spiegato: “La pressione sulle strutture sanitarie nelle ultime settimane è decisamente aumentata. Il rischio da scongiurare è di danneggiare i pazienti con patologie differenti dal Covid riducendo il numero di procedure mediche o chirurgiche.

    A questo rischio può contribuire anche un elevato numero di contagi tra gli operatori sanitari che è certamente non trascurabile. Non possiamo parlare però di ospedali vicini al collasso”.

    “Nelle passate ondate come quella dello scorso inverno – ha sottolineato – abbiamo avuto, pur in assenza di varianti così contagiose, numeri doppi di ricoverati sia nelle aree mediche sia nelle rianimazioni.

    TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: In aumento i casi covid tra i giovani a Napoli e in Campania. Santobono sold out

    È il frutto del largo numero di vaccinazioni effettuate: quasi 120 milioni di dosi somministrate e 26 milioni di persone che hanno ricevuto la dose booster sono numeri straordinari e hanno consentito di proteggere largamente dal rischio di malattia grave o addirittura fatale gli italiani”. 

    @RIPRODUZIONE RISERVATA




    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Napoli, intervento al Cardarelli per ricostruzione facciale all’infermiera dopo il grave incidente

    Tonia Sarno, una giovane infermiera al servizio dell’unità di emergenza sanitaria 118 di Napoli, è stata vittima di un severo incidente stradale sulla Tangenziale...

    Napoli, scritta con condanna a morte per il ministro Nordio

    Una scritta di condanna a morte contro il Ministro della Giustizia Carlo Nordio è apparsa su un muro della stazione Salvator Rosa della metropolitana...

    Mattarella a Piantedosi: “I manganelli sui ragazzi sono un fallimento”

    "Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha ribadito che l'uso dei manganelli con i giovani rappresenta un fallimento." Questo è quanto emerso dalla telefonata...

    Agguato a Scampia: feriti il capo piazza Giancarlo Possente e un amico

    I feriti sono Giancarlo Possente, capopiazza alla "33" per conto degli Abbinante e Pasquale Parziale ritenuto vicino alla Vanella Grassi

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE