Il covid uccide medico del 118 che curava a casa i positivi

Era un sostenitore delle cure domiciliari tempestive per i pazienti affetti dal Covid-19.

covid giuseppe comodo
giuseppe comodo
google news

Era un sostenitore delle cure domiciliari tempestive per i pazienti affetti dal Covid-19. Dallo scoppio della pandemia, ne aveva curati tanti, senza mai risparmiarsi. La professione di medico Giuseppe Comodo, 68 anni di Pontecagnano, l’ha onorata fino all’ultimo.

Fino a che il coronavirus non l’ha costretto in un letto della rianimazione dell’ospedale ‘Mauro Scarlato’ di Scafati per circa due settimane. Il virus e’ riuscito a stroncare la vita del professionista salernitano. Il dottore Comodo e’ scomparso ieri.

Avrebbe compiuto 69 anni a giugno e, per tanto tempo, ha prestato soccorso a bordo delle ambulanze del 118. Adesso, sono decine i messaggi pubblici postati sui social per ricordare l’uomo e il medico.