E’ durato oltre due ore l’interrogatorio di garanzia di Adalgisa Gamba, la donna di 40 anni accusata dell’omicidio volontario del figlio di due anni e mezzo avvenuto a Torre del Greco.







Torre del Greco. E’ durato oltre due ore l’interrogatorio di garanzia di Adalgisa Gamba, la donna di 40 anni accusata dell’omicidio volontario del figlio di due anni e mezzo avvenuto a Torre del Greco.

Da cio’ che si apprende la donna, ascoltata al tribunale di Torre Annunziata (giudice per le indagini preliminari Fernanda Iannone, pubblico ministero Andreana Ambrosino) ha provato a dare una spiegazione ai fatti a lei contestati: l’accusa nei suoi riguardi e’ di omicidio volontario. Si attende ora la decisione del magistrato.

Intanto nel pomeriggio si e’ svolta l’autopsia sul corpo del bambino. Ad eseguire l’esame e’ stato Antonio Sorrentino, medico legale nominato in mattinata dalla Procura di Torre Annunziata. La salma del piccolo nelle prossime ore dovrebbe essere dissequestrata e restituita alla famiglia.



Campania allarme covid tra i bimbi: reparti pediatrici pieni

Notizia precedente

Napoli, il sindaco Manfredi chiude il cimitero di Poggioreale

Notizia Successiva



Ti potrebbe interessare..