Lavoro nero: in un tessile di trovati 10 del Bangladesh. Elevate sanzioni per 140mila euro circa con sospesione dell’attività

Elevate sanzioni per circa 140.000 euro e disposta sospensione dell’attività lavorativa con denuncia alla Procura della Repubblica.
Personale del processo vigilanza, unitamente ai carabinieri del Gruppo Tutela Lavoro dell’Ispettorato Interregionale del lavoro di Napoli, hanno effettuato un accesso ispettivo presso un tessile nel comune di San Giuseppe Vesuviano (NA).

Inseriti nel più ampio contesto di iniziative adottate a tutela della legalità del lavoro, i controlli hanno avuto molteplici finalità; la verifica dell’impiego di lavoratori irregolari, le violazioni alla normativa in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro, il contrasto all’immigrazione clandestina e allo sfruttamento lavorativo.

All’interno della struttura, presenti tutti lavoratori del Bangladesh, è stata accertata la presenza di 10 lavoratori irregolari, di cui 3 privi di regolare permesso di soggiorno.

Sono state irrogate sanzioni per violazioni connesse al per euro 45.000 e per violazioni in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro per 94.500 euro.

Nei confronti dell’azienda gli ispettori hanno disposto la sospensione dell’attività lavorativa ai sensi di quanto disposto dal D.L. 146/2021, i militari hanno proceduto, altresì, al sequestro del luogo di lavoro per gravi violazioni al D. Lgs. 81/08.



Napoli, estorsione al socio in affari con il traffico di droga: 11 misure cautelari

Notizia precedente

Lavoro: confermati i 77 licenziamenti all’ippodromo di Agnano

Notizia Successiva


Commenti

I Commenti sono chiusi


Ti potrebbe interessare..