Azzurri ko contro lo Spezia: Zielinski il migliore, Petagna entra male in campo






Dopo il successo in trasferta contro il Milan, il Napoli crolla ancora in casa. Lo Spezia di Thiago Motta passa con il risultato di 1-0: decide uno sfortunato autogol di Juan Jesus, il peggiore per il suo errore decisivo. Bene Zielinski, faticano anche e Petagna davanti: le degli uomini di Spalletti.

Ospina: 5,5. Il gol che vale il ko è quasi una fotocopia di quello subito contro l’Empoli: forse poco reattivo, poteva fare meglio. Per il resto mai impegnato.

Di Lorenzo: 6. Non sbaglia difensivamente dalle sue parti e si spinge tanto in avanti nel momento di maggiore difficoltà dei suoi: vicino al pari nel finale di gara.

Rrahmani: 6. Attento, vince tutti i contrasti: dalle sue parti gli attaccanti dello Spezia non passano. Comanda la difesa in assenza di Koulibaly.

Juan Jesus: 4,5. Che fatica: il maldestro colpo di testa che vale l’autogol è un errore gravissimo, che vale il ko. Gli avversari arrivano poco dalle sue parti per il resto della partita.

Mario Rui: 5,5. Molto vivace, qualche buona opportunità arriva anche dalle sue parti. Sanguinosa l’ammonizione: salterà il big match contro la Juve (dall’86’ Ghoulam: sv).

Lobotka: 6. Inizia bene, dando profondità e facendo girare bene il pallone. Cala con il passare dei minuti (dal 79′ Elmas: 6. Pericolosissimo ancora di testa, fermato dalla traversa).

Anguissa: 5,5. Prova a fare il solito lavoro di diga a centrocampo, ma esce troppo spesso dalla partita. Si fa vedere poco in attacco: ci prova solo nel finale ma viene fermato da Provedel.

Politano: 6. Qualche buona discesa sulla fascia, dalle sue parti arrivano sia conclusioni che assist per gli attaccanti, che però non vengono sfruttati.

Zielinski: 6,5. Gestisce con qualità tanti palloni, mettendo più volte in condizione di segnare i suoi compagni. Meno lucido nella seconda parte di gara, complice anche la stanchezza (dal 70′ Ounas: 6. Qualche buono spunto non sfruttato dagli attaccanti).

Lozano: 5. Dopo un primo tempo in salita si rende più pericoloso nella ripresa: segna (ma in fuorigioco), poi si divora l’occasione del pari a porta vuota. Manca di incisività sotto porta.

Mertens: 5,5. Gioca solo un tempo: è attivo e ha diverse occasioni per colpire, ma le spreca. Spalletti cambia e punta sulla fisicità nella ripresa (dal 46′ Petagna: 5. Inesistente in avanti, tocca pochi palloni. Segna, ma commettendo fallo sul difensore avversario).

Vincenzo Scarpa


Tonfo Napoli, passa lo Spezia: terzo ko consecutivo al “Maradona”

Notizia precedente

Napoli, Spalletti mastica amaro: “Difficile accettare questa sconfitta”

Notizia Successiva



Ti potrebbe interessare..