raid incendiario convento marcianise



Nella notte ignoti hanno incendiato la porta di ingresso del di Marcianise, Caserta, distruggendola completamente.

Si tratta dell’antico portone di ingresso da cui si accede alla comunità di accoglienza gestita dai francescani e dal gruppo di laici e religiosi dove è situata anche la mensa dei poveri.

ADS

Il malvivente, come spiegato dal sindaco Antonello Velardi, è riuscito a fuggire, rischiando anche di essere colpito dal fuoco. Questa mattina il primo cittadino è l’amministrazione comunale hanno portato la loro vicinanza al convento. Sono intanto in corso le indagini per identificare il responsabile. Fra le ipotesi quelle di un gesto da parte di uno sconsiderato da inquadrarsi nel filone della violenza anti-clericale.

LEGGI ANCHE  Collaboratore scolastico positivo, scuola di Torre Annunziata in dad

“Un atto dal valore simbolico, anche perché colpisce un simbolo della città: un luogo che è un punto di riferimento, dove si fa vera accoglienza. Un luogo – ha detto Velardi – in cui si riconosce, in nome dei valori della solidarietà”.



Esperto in diritto Diplomatico e Internazionale. Lavora da oltre 30 anni nel mondo dell’editoria e della comunicazione. E' stato rappresentante degli editori locali in F.I.E.G., Amministratore di Canale 10 e Direttore Generale della Società Centro Stampa s.r.l. Attento conoscitore della realtà Casertana.

Dieci vittime covid oggi in Campania

Notizia precedente

Caivano, droga nascosta nella borsa frigo

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..