Il libro “Giancarlo Siani, il lavoro. Cronache del Novecento industriale (1980-’85)“, sarà presentato l’8 novembre presso il Palazzo delle Arti di Napoli, alle ore 17.30.

Questo volume, curato dal prof. , pubblicato dalla Iod edizioni, nella collana Cronisti scalzi, con la collaborazione della Fondazione onlus, raccoglie 57 articoli e inchieste di , che si trovò ad affrontare, nella sua attività di giovanissimo cronista de Il Mattino, di redattore della rivista della Cisl Il nel Sud e di collaboratore dell’Osservatorio sulla camorra diretto da Amato Lamberti, due grandi questioni sociali che interessavano in quegli anni e la sua area metropolitana: la spietata crisi industriale, che comportava la scomparsa di interi comparti produttivi, e l’affermarsi dei clan di camorra, come
mai era avvenuto nel passato.

LEGGI ANCHE  D'Amico a Radio Marte: "Insigne in MLS non è praticabile"
ADS

Giancarlo riservò alle due questioni un interesse professionale e umano davvero notevoli. Preziosi i contributi nel libro di Paolo Siani, Luigi Sbarra, Pieropaolo Bombardieri, Maurizio Landini, Isaia Sales, Carlo Borgomeo, Doriana Buonavita, Nicola Ricci e Giovanni Sgambati.



Ho lavorato per oltre 15 anni nel mondo del teatro e dello spettacolo in generale e ho avuto esperienze molto lunghe in qualità di amministratrice e coordinatrice di compagnia in spettacoli complessi, con numerosi attori e personale. Ho curato, sempre nell’ambito delle compagnie teatrali e anche nell’ambito più generale dell’organizzazione di eventi, sia i rapporti con Enti e soggetti terzi sia quelli con la stampa e il mondo dei mass media, avendo gestito più volte in piena autonomia l’ufficio stampa in occasione di spettacoli, rassegne, mostre ed eventi

Napoli, scappa all’alt della polizia: si schianta e viene denunciato

Notizia precedente

Covid, in Campania risale il tasso di incidenza ma calano i ricoverati

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..