angelo vassallo


“La memoria di va onorata mettendo al centro della nostra opera l’interesse della collettivita’ e l’amore per la nostra terra, impegnandoci ogni giorno per migliorare la qualita’ della vita di tutti e avendo il coraggio di scelte compiute con onesta’ e trasparenza.

Le parole del Presidente del Consiglio arrivano dritte al cuore, in un momento particolare dove lo Stato mostra la sua forza di legalita’ e di giustizia nel Cilento, nella Provincia di Salerno, nel Paese. Queste parole sono per noi, che giriamo il Paese da 11 anni, linfa vitale”.

Cosi’ Dario Vassallo, fratello del sindaco di Pollica ucciso nel 2010 e presidente della che porta il suo nome, ringrazia Draghi per il ricordo di stamane durante l’assemblea dell’Anci.

LEGGI ANCHE  La Lazio sospende il falconiere: inneggiava al Duce

“Queste parole scuotono le coscienze dei cittadini e della Fondazione, impegnata nel far luce sulla notte del 5 settembre 2010, alla scoperta della verita’, verso la necessita’ di giustizia nei confronti di una morte che ha lacerato gli animi, di un uomo assassinato per le sue idee, spinto da quell’amore profondo, bello e genuino per il suo territorio, per la sua terra, per preservarla e tutelarla. Per far si’ che un delitto efferato non rimanga impunito” conclude