🔴 ULTIME NOTIZIE :

USA Polizia spara e uccide un afroamericano con le gambe amputate e in sedia a rotelle

Un uomo in sedia a rotelle è stato ucciso dalla polizia a Huntington Park, nel sud della California. Si tratta dell’ennesimo caso che alimenta le polemiche sull’eccessivo uso della forza da parte delle forze dell’ordine. La vittima, il 36enne afroamericano Anthony Lowe, aveva entrambe le gambe amputate e, secondo...
google news

Whirlpool, Ficco (Uilm): ‘Azienda non licenzi, Governo chiarisca cosa intende fare’

Gianluca #Ficco, segretario nazionale Uilm, dichiara: "“I lavoratori di #Whirlpool sono oggi in sciopero in tutta #Italia contro il licenziamento dei 320 colleghi di #Napoli"

    Gianluca Ficco, segretario nazionale Uilm, dal palco della manifestazione nazionale indetta da Fim, Fiom, Uilm dichiara:

    “I lavoratori di Whirlpool sono oggi in sciopero in tutta Italia e stanno manifestando presso lo stabilimento di Cassinetta, in provincia di Varese, per chiedere a Whirlpool di fermarsi e di non inviare le lettere di licenziamento agli 320 colleghi di Napoli, ma anche per chiedere al Governo di passare finalmente dalle parole ai fatti e quindi di chiarire cosa intende fare”.

    “I lavoratori di tutta Italia – ha continuato Ficco – hanno lottato e continuano a lottare uniti, in una dimostrazione di solidarietà straordinaria ed esemplare, nella consapevolezza che la violazione dell’accordo del 2018 e l’apertura di una procedura di licenziamenti collettivi costituiscono atti senza precedenti in Whirlpool, che oggi colpiscono soprattutto i colleghi di Napoli, ma rappresentano un pericolo per tutti. La multinazionale si sta comportando in modo contrario a quei valori di responsabilità sociale che essa stessa in più sedi ha detto di voler rispettare”.

    Oggi siamo qui da tutta Italia – spiega Ficco – presso quello che è il più grande stabilimento del gruppo, non solo per dire a Whirlpool di fermarsi e di non inviare le lettere di licenziamento ai lavoratori di Napoli, ma anche per chiedere al Governo di passare finalmente dalle promesse ai fatti. Vogliamo sapere dal Governo se è pronto a presentarci i soggetti investitori e come intende assicurare la continuità occupazionale. Ci è stato assicurato, infatti, che il 15 dicembre il consorzio sarà pronto a presentare il piano definitivo di rilancio del sito di Napoli, ma ancora non ci è stato detto se dal giorno successivo tutti i 320 lavoratori di Napoli potranno transitare senza interruzioni da Whirlpool al nuovo soggetto. Al prossimo incontro di martedì 2 ci aspettiamo che il Governo smetta di tergiversare e si assuma la responsabilità di quanto promesso ai lavoratori”.

    LEGGI ANCHE

    IN PRIMO PIANO

    Pubblicita

    LE ALTRE NOTIZIE