Saranno i risultati dell’autopsia a chiarire le cause della morte di una ragazzina di 13 anni di Trepuzzi  in provincia di deceduta ieri al pronto soccorso dell’ospedale Vito Fazzi di dopo un malore improvviso.

La ragazzina il giorno prima aveva ricevuto la seconda dose di vaccino. E ora la Procura di ha aperto un’ inchiesta. La ragazzina, affetta da una grave patologia cardiaca. Si tratterebbe di un’inchiesta d’ufficio avviata per sgomberare il campo da ogni eventuale dubbio sulla correlazione della morte con la seconda dose del vaccino anti-Covid.

LEGGI ANCHE  Verona, uccide la vicina di casa e scappa: arrestato a Firenze
ADS

Al momento la famiglia non ha presentato alcun esposto o denuncia. A quanto si apprende da fonti vicina alla famiglia, la 13enne era affetta da una grave patologia cardiaca, una malformazione che aveva reso impraticabile persino l’ipotesi di un trapianto.

Il reato ipotizzato a carico di ignoti è la responsabilità colposa di morte. All’inizio della prossima settimana il magistrato inquirente Massimiliano Carducci conferirà l’esame autoptico al medico legale Alberto Tortorella.



Siamo la redazione di Cronache della Campania. Sembra un account astratto ma possiamo assicurarvi che è sempre un umano a scrivere questi articoli, anzi più di uno ed è per questo usiamo questo account. Per conoscere la nostra Redazione visita la pagina "Redazione" sopra nel menù, o in fondo..Buona lettura!

Spalletti: “Contro la Fiorentina serve un Napoli tosto”

Notizia precedente

Napoli, ruba auto dei vigili del fuoco e posta il video sui social

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..