allagamenti scafati



Una conferenza di servizi convocata dal sindaco di Scafati presso la Casa comunale sul problema degli allagamenti. L’opposzione lo apprende dalla stampa

Cirstoforo Salvati, assieme al suo assessore Vitiello con delega ai Lavori Pubblici, ha chiesto ai  referenti di Regione Campania, Ente Idrico campano, Gori S.p.A., Genio civile di Salerno e Consorzio di bonifica integrale – Comprensorio Sarno, di intervenire con urgenza.

Non tarda ad arrivare la nota stampa “Insieme per Scafati” che dichiara di avere appreso dalla stampa della conferenza di servizi organizzata dal Primo cittadino.

Ecco la nota dei consiglieri comunali Russo, Ambrunzo, Carotenuto e Grimaldi:

“Apprendiamo dalla stampa che l’Amministrazione Comunale ha organizzato una conferenza di servizi con altri Enti, chiedendo interventi urgenti e risolutivi circa il problema degli allagamenti, nelle more della realizzazione della rete fognaria.

Al di là delle buone intenzioni, appare purtroppo evidente il continuo procedere in maniera disordinata, non avendo chiara una reale programmazione degli interventi sul territorio.

La nostra Amministrazione Comunale, come già avvenuto in precedenza, non ha portato avanti, tenendole completamente ferme, le procedure di variante per gli espropri dei terreni necessari a realizzare le vasche di via Luigi Cavallaro e di Via Pertini (zona Plaza), a servizio della rete fognaria in costruzione.

Anzi, si è detta addirittura favorevole – come risulta dalle note scambiate con la Regione Campania – all’eliminazione delle stesse vasche: senza però che sia stata valutata l’alternativa tecnica e le conseguenze sul funzionamento della rete fognaria.

Insomma, il rischio è ritrovarci con una rete fognaria in via di completamento ma con acqua piovana che doveva finire nelle vasche ed invece continuerà a finire chissà dove.

LEGGI ANCHE  Nocera, scoperta una discarica in una cava dismessa

Ci chiediamo perché e su quali basi tecniche, sulla scorta di quali valutazioni, l’Amministrazione da un lato si dichiari favorevole a modificare il progetto della rete fognaria in una parte fondamentale, e poi da un altro lato pretenda soluzioni urgenti e risolutive. Così come destano perplessità altre varianti apportate al progetto della rete fognaria, con il consenso più o meno esplicito dell’Amministrazione.

D’altronde il problema allagamenti riguarda tutta la città, e non solo via Passanti e via Battisti, come erroneamente riportato dall’Assessore al ramo: da via Oberdan a via Roma, da via Terze a Corso Trieste, fino al quartiere Cappelle, tutta la città subisce i disagi di un problema inconcepibile nel 2021.

Del tutto paradossale poi è la vicenda di via Nuova San Marzano, ai cui allagamenti anche il Sindaco fa riferimento. Allagamenti senza pioggia e con persone imprigionate in casa, da un lato e da un altro, con la maggioranza Sindaco in testa che approva progetti di ampliamento industriale in zone palesemente prive delle opere di urbanizzazione ed in particolare di un’adeguata rete fognaria.

Non si può andare avanti per spot, improvvisazioni, rincorrendo le emergenze.
Occorre ragionare in maniera seria e logica su tali temi, anche incalzando seriamente la Regione Campania, rimettendo insieme ex Grande Progetto Sarno e progetto della rete fognaria di Scafati e degli altri comuni limitrofi: senza dimenticare ad esempio di capire cosa occorre fare del canale Bottaro, prima dragato e ora abbandonato a se stesso.

Ci auguriamo che il Sindaco relazioni nel prossimo Consiglio comunale su quali siano le sue reali intenzioni, e discuta delle azioni concrete da mettere in campo rispetto ad un problema drammatico della nostra comunità.”


Google News

Concluse le riprese del film ‘Andiamo avanti… Le due strade del successo’

Notizia precedente

Caserta, malato terminale di cancro resta in carcere: l’appello del Garante

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..