Attualità

Addio a Tullio Pironti, il ricordo e i funerali nella chiesa del Caravaggio

Oggi l’ultimo saluto all’editore simbolo di Napoli: numerose le testimonianze di affetto e cordoglio per Pironti scomparso all’età di 84 anni sono state espresse dal mondo della politica e della cultura



Lutto nel mondo della cultura, morto Tullio Pironti




Napoli. Cordoglio e commozione per l’ultimo saluto a Tullio Pironti, l’editore di Piazza Dante.

Oggi pomeriggio si è celebrato il funerale dello stimato editore nella Chiesa del Caravaggio di piazza Dante, a pochi metri dalla sua libreria. Numerose le testimonianze giunte dal mondo della politica e dell’editoria giunto oggi. Uno dei primi a ricordarlo è stato l’ex presidente della Regione Antonio Bassolino, legato a Pironti da una sincera amicizia. “Abbiamo appena dato l’ultimo affettuoso saluto a Tullio Pironti e già la sua piazza Dante ci sembra diversa, senza di lui. Un bacio,Tullio”, ha scritto Bassolino, candidato sindaco di Napoli, in un post sul suo profilo Facebook nel pomeriggio.

Cordoglio ai familiari è stato espresso anche dal presidente della Camera, Roberto Fico, su Twitter: “Con la scomparsa di Tullio Pironti Napoli perde un punto di riferimento. Editore e libraio coraggioso e di grande intuito, ha avuto un ruolo centrale per la cultura cittadina e non solo. La mia vicinanza ai suoi cari”.

“Napoli perde un intellettuale intuitivo e coraggioso. Tullio Pironti l’editore-pugile e’ mancato ieri a 84 anni, ma ci lascia un’eredità luminosa fatta dei suoi ricordi e della libreria-fucina in piazza Dante”. Lo afferma il sottosegretario agli Affari europei Enzo Amendola, esprimendo il suo cordoglio per la scomparsa dell’editore napoletano Tullio Pironti “Grazie a lui – ha detto Amendola – furono conosciuti per la prima volta in Italia autori diventati di culto, come Bret Easton Ellis, Don De Lillo e Raymond Carver. E per merito suo fu pubblicato ‘Il Camorrista’ di Giuseppe Marrazzo, cui si ispiro’ Tornatore. Il mondo della cultura oggi è più povero. E Napoli e l’Italia sono più sole senza il suo sguardo”.

“La scomparsa di Tullio Pironti ci porta via un uomo di profonda cultura, un innamorato di Napoli. Ho un ricordo molto bello di Tullio, per la sua schiettezza e la sua umanita’. Un napoletano verace. Siamo vicini alla famiglia, agli amici e a quanti hanno avuto la fortuna di conoscerlo”. E’ il messaggio di cordoglio del sindaco di Napoli Luigi de Magistris.

“Addio a Tullio Pironti figura unica ed originale di Napoli. Prima una carriera da pugile, dopo editore impegnato nel ‘cuore’ del centro antico della metropoli: amava il contatto diretto con le persone, in particolare con i giovani, con gli studenti, per i quali era un esempio. È stato un punto di riferimento per la cultura a Napoli, sia per quella dall’animo colto, sia per quella dall’espressione più popolare. Lo ricordiamo con grande stima e affetto”. Lo scrive su Facebook il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca.

Google News

Incandidabilita’ sindaco Sant’Antimo, Corte Appello conferma

Notizia precedente

Napoli, uomo morto in strada a Pianura: dubbi sul suicidio

Notizia Successiva


Ti potrebbe interessare..