Cronaca

Vigevano, uccide la compagna la veglia per 24 ore poi si costituisce

E’ il secondo femminicidio in un giorno dopo quello di Grosseto: Marco De Frenza, 59 anni, ha ucciso la compagna Marylin Pera di 20 anni più giovane tagliandole la gola con un coltello



Femminicidio a Vigevano
Foto dal web




Pavia. Uccide la compagna, la veglia per un giorno intero poi si costituisce.

E’ il secondo femminicidio in un giorno, nella notte in provincia di Grosseto un uomo aveva ucciso la fidanzata tagliandole la gola.

Allo stesso modo, a Vigevano, in provincia di Pavia, Marco De Frenza, pregiudicato di 59 anni ha ucciso la compagna, Marylin Pera di 39 anni e poi si e’ costituito alla polizia. Il 59enne ha ucciso la donna tagliandole la gola con un coltello da cucina.

L’uomo, dopo il delitto, è rimasto in casa per più di 24 ore, in condizioni che gli inquirenti definiscono di lucidità intermittente, con il cadavere riverso in una pozza di sangue nel bagno, finchè non ha realizzato quel che aveva fatto e ha deciso di costituirsi. L’uomo secondo quanto accertato dagli inquirenti era ubriaco.

LEGGI ANCHE  De Laurentiis: 'Bravi tutti, siamo usciti a testa alta'

In stato di fermo con l’accusa di omicidio volontario aggravato, De Frenza, residente a Mede (Pavia), si trova ora nel carcere di Pavia, in attesa dell’interrogatorio di convalida del gip. A seguire il caso e’ il sostituto procuratore di turno, Alberto Palermo.

Google News

Covid oltre 7mila casi in Italia: la Sicilia da sola supera i mille

Notizia precedente

Incendio nel Parco nazionale del Vesuvio

Notizia Successiva


Ti potrebbe interessare..