carabinieri nola



Nola, rapina un frate del cellulare e gli chiede del denaro per restituirlo, arrestato 39enne

A Nola i Carabinieri della locale Compagnia hanno arrestato per rapina ed estorsione un 39enne di origini ucraine già noto alle forze dell’ordine.
I Militari – allertati dal 112 – sono intervenuti presso il convento dei frati cappuccini.

Il 39enne era all’esterno del convento e si è diretto verso 2 monaci che stavano passeggiando. Ha stretto le mani al collo di un frate e lo ha minacciato di morte: voleva del denaro. Durante l’aggressione, alla vittima cade il cellulare a terra. L’assalitore prende lo smartphone e si allontana.

Interviene l’altro francescano che chiede al 39enne di restituire quanto rubato. Lo avrebbe fatto, ma solo dietro ad un compenso. La cifra pattuita – quello di cui erano in possesso i frati – è di 20 euro, lo scambio avviene. Arrivano però i Carabinieri che bloccano l’uomo e riscostruiscono la vicenda.
L’arrestato è stato tradotto al carcere di poggioreale in attesa di giudizio.


Google News

Los Angeles, l’assassino di Robert F. Kennedy libero dopo 53 anni

Notizia precedente

Roma, bimbo in casa famiglia, la madre: “Vuole tornare da me”

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..