Seguici sui Social

Libri

‘Ricardito lo squalo?’, il libro di Evelyn Bruges

Sabato 24 luglio presso la libreria ‘Mio Nonno è Michelangelo’ a Pomigliano D’Arco, sarà presentato il libro ‘Ricardito lo squalo?’


PUBBLICITA

Pubblicato

il

ricardito

Sarà presentato sabato 24 luglio presso la libreria “Mio Nonno è Michelangelo” a Pomigliano D’Arco (Napoli), il libro per bambini “Ricardito lo squalo?” di Evelyn Bruges, illustrato da Eva Sartorini, prodotto da “Ahora! Film” ed edito da Santelli Editore, da cui verrà tratto un film di animazione diretto da Marco Pollini. Sarà presente l’autrice Evelyn Bruges insieme con Maria Carmela Polisi che introdurrà l’incontro. Modera Benedetta La Montagna.

Il libro è stato ideato e scritto dall’autrice colombiana di adozione italiana Evelyn Bruges, responsabile anche della selezione e distribuzione di film d’essai che da diversi anni collabora con l’illustratrice Eva Santorini e il regista Marco Pollini.

ricardito

Ricardito lo squalo?/foto comunicato stampa

Si tratta di un vero e proprio racconto di formazione, di riscoperta e accettazione di sé stessi, con un importante intento pedagogico anche sulla questione ambientale. Il libro, infatti, narra le avventure di Ricardito, un pesce pappagallo che può salvare il pianeta. I pesci pappagallo sono erbivori coloratissimi, un po’ come i ricci di mare, e trascorrono la maggior parte della loro giornata a cibarsi di alghe.

LEGGI ANCHE  Coronavirus in Italia 5456 nuovi contagi e 26 morti: Lombardia sempre oltre i 1000

La pesca intensiva, però, ha ridotto drasticamente il loro numero contribuendo a un’esplosione delle alghe che sta soffocando i coralli. Il cambiamento climatico sta mettendo sempre più in pericolo le barriere coralline, sempre più minacciate dall’acidificazione degli oceani e dagli eventi climatici estremi, come uragani e tempeste tropicali che divengono man mano sempre più intensi.

Il libro vuole essere proprio un monito in tal senso, per tutelare l’intero ecosistema e le sue specie.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE All’Anfiteatro Flavio il Pozzuoli Jazz Festival

Attualmente, è in lavorazione la trasposizione cinematografica del libro, da cui verrà realizzato un film di animazione diretto da Marco Pollini, prodotto e distribuito da “Ahora! Film” con la collaborazione di tre partners internazionali.

Continua a leggere
Pubblicità

Libri

‘Un’altra vita’ il nuovo romanzo di Antonia Calabrese

‘Un’altra vita’ di #AntoniaCalabrese è un #romanzo che offre spunti di riflessione su argomenti sempre attuali come #religiosità, adulterio e #aborto.

Pubblicato

il

un'altra vita

Ancora una storia ai confini della realtà per Antonia Calabrese, artista e scrittrice indipendente che, a distanza di sette mesi dall’uscita di “Welcome”, pubblica il suo nuovo romanzo dal titolo “Un’altra vita”.

Un lare difende strenuamente il suo diritto alla vita e Lia, evangelica per nascita ma di mentalità laica, tra dubbi di fede alle prese con una decisione cruciale e una crisi familiare è indotta, nello spirito di Halloween, a un’esperienza transpersonale di premorte. Sospesa fra la vita e la morte, la protagonista del romanzo riesamina il proprio vissuto tra psiche e memoria e scruta i propri abissi dell’animo.

La genesi del romanzo è così spiegata dall’autrice: “Dopo l’uscita del mio ultimo romanzo, “Welcome”, più di qualcuno mi chiese se avrei scritto una storia ambientata nel Cilento. Non rientrava, al momento, nei miei programmi, ma non escludevo una possibilità futura. Quando a pormi la stessa domanda fu un collega, in uno sprazzo fulmineo ebbi la visione di Roscigno Vecchia. Non avevo maturato nessun progetto in tal senso quando mi accinsi a scrivere una storia che avevo in mente da tempo. Iniziai a buttar giù l’incipit e ne venne fuori una traccia che al momento non avevo idea di dove mi avrebbe portato. Lasciai così per qualche giorno finché mi balenò per la mente, con molta chiarezza, l’intera trama“.

LEGGI ANCHE  Evade dai domiciliari e fugge speronando un' auto, arrestato

“Un’altra vita” è un romanzo contemplativo che offre spunti di riflessione su argomenti sempre attuali come religiosità, adulterio e aborto.

La storia, raccontata in prima persona, è immaginaria, con alcuni appigli a fatti di cronaca e si colloca fra realismo magico e letteratura mistica e visionaria.

Continua a leggere

Libri

Amleto De Silva presenta al Moa ‘Il Pugilatore’

La presentazione de ‘Il Pugilatore’, si svolgerà nel chiostro del Moa – Museum Of Operation Avalanche di Eboli. Venerdì 30 Luglio alle ore 20.00.

Pubblicato

il

il pugilatore

Il nuovo libro di Amleto De Silva intitolato “Il Pugilatore“, sarà presentato nel chiostro del Moa – Museum Of Operation Avalanche di Eboli, venerdì 30 luglio alle ore 20.00; l’evento letterario sarà moderato da Luigi Nobile, direttore artistico del museo.

Amleto De Silva, in arte Amlo, è nato a Napoli, cresciuto a Salerno e vive a Roma. Ha esordito come vignettista su “Cuore”, poi su Smemoranda e altri, vincendo il Premio Satira Politica di Forte dei Marmi. Autore teatrale con Enrico Montesano, blogger (www.amlo.it), ha pubblicato i romanzi Statti attento da me e La nobile arte di misurarsi la palla con Round Midnight.

Sue vignette e battute in La classe è invasa dal principio d’inerzia per Kowalski e Carognate di Natale per Gremese. Per LiberAria ha pubblicato Stronzology, gnoseologia della dipendenza dagli stronzi, Degenerati, il metodo Cyrano per salvarsi la vita, L’esemplare vicenda di Augusto Germano Poncarè. Per Magic Press ha pubblicato Il dizionario illustrato dei #giovanimerda, I nuovi Dieci Peggio. Collabora con le testate online Ilmiolibro.it e Tortuga.

Ne “Il Pugilatore“, Charles L. Liston, detto Sonny, viene dichiarato morto il 5 gennaio del 1971. Nessuno, ancora oggi, sa esattamente quando e come è morto, Forse un infarto, anche se era relativamente in buona salute. Nei suoi trentotto anni di vita, considerato tra i più grandi pugili di tutti tempi, ha conseguito il titolo di campione mondiale dei pesi massimi dal 1962 al 1964 e resta il primo pugile a sfidare Muhammad Ali.

LEGGI ANCHE  'La Campania è Teatro, Danza e Musica' ricorda Ismael Ivo

Sonny l’analfabeta, l’alcolista, il pregiudicato, l’ex galeotto, l’orso cattivo, il pugile della mafia. Sonny il genio che faceva invidia ai geni (scrittori, giornalisti, politici, osservatori) americani. Liston ha avuto tante vite quanti pugni in faccia. Amleto De Silva le racconta tutte.

Senza risparmio, con uno sguardo che scava nella vita di chi “si lanciava sempre, comunque, come una bestia feroce, contro chiunque gli si parasse davanti sul ring. Anche in allenamento. Sempre. Comunque“. Il pugilatore è anche il racconto del nostro Paese, di un’epoca e di una generazione che si è vista sbarcare in casa propria un’America priva di disincanto. Spregevole per certi versi, e forse più vera per altri.

Muhammad Ali è nato per piacere, Sonny Liston no. Liston è nato morto, come dicono tutti quelli che lo conoscono. Ho stima e affetto per il Campione, ma continuo a preferire Liston il cattivo, Liston il perdente, Liston che se ne fotte anche del Vietnam. Liston che pensa solo a sé stesso perché sa che se non lo farà lui, non lo farà mai nessun altro“.

L’ingresso sarà gratuito ma con obbligo di prenotazione.
Per prenotarsi: info@moamuseum.it, 0828 332794, 392 46 70 491, 334 18859 60, 320 371 54 86.

Continua a leggere
longobardi logo

Le Notizie più lette