napoli accordo anm e belle arti



Napoli. Restauro, valorizzazione e tutela delle opere d’arte all’interno delle stazioni della linea 1 della metropolitana di NAPOLI sono gli scopi della rinnovata convenzione tra Comune di NAPOLI, Anm (Azienda napoletana mobilita’) e Accademia di Belle Arti. Presentati oggi i restauri delle prime due opere a Materdei: si tratta di ‘Colonno persa’ di Ettore Spalletti e di ‘Splotch, Non geometric form #8′ di Sol LeWitt.

Contemporaneamente e’ stato annunciato anche l’avvio del restauro di ulteriori cinque opere. ”Procede e si rinnova l’azione di recupero, restauro, conservazione e tutela di opere del nostro patrimonio non solo artistico ma di opere d’arte contemporanea che si trovano all’interno delle Stazioni dell’Arte – ha detto il vicesindaco, Carmine Piscopo – opere che sono state lasciate da tanti artisti alla nostra citta’ e che necessitano di cura”.

Il coordinamento scientifico del lavoro di restauro e’ affidato a Giovanna Cassese, dell’Accademia di Belle Arti, che e’ alla guida di una squadra di restauratori professionisti esperti in diagnostica delle cause di degrado e documentazione fotografica.

”La convenzione coinvolge non solo la Scuola di restauro dell’Accademia – ha sottolineato Cassese – ma anche altre scuole dell’Accademia perche’ la valorizzazione e la salvaguardia delle opere del contemporaneo necessita della competenza in moltissime discipline e inoltre e’ un momento fondamentale per le giovani generazioni: e’ un grande laboratorio didattico e di conoscenza. Il patrimonio all’interno delle stazioni della metropolitana e’ unico e identitario della citta”’.

La convenzione e’ stata rinnovata per la quarta volta. Gli interventi a Materdei sono stati finanziati dall’associazione Friends of Naples


Google News

De Luca: “Per riaprire le scuole vaccinare l’80% degli studenti”

Notizia precedente

Capossela in ‘Bestiale Comedìa’ al Carditello Festival

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..


Ti potrebbe interessare..