Livorno. Superdose di Pfizer: la donna di 67 anni lascia l’ dopo due giorni.

E’ in buone condizioni la signora Gigliola alla quale il 17 maggio scorso è stata somministrato per errore un sovradosaggio di al PalaModì di Livorno. La donna è stata dimessa stamani dal pronto soccorso dell’ospedale. E’ stata tenuta sotto controllo dopo che aveva ricevuto per errore quattro dosi dalla fiala, anziche’ una sola dose come deve essere  nel punto di somministrazione cittadino del Modigliani Forum.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Nuova superdose di vaccino Pfizer in Toscana: 67enne in ospedale

ADS

L’episodio ha fatto scalpore perche’ e’ il secondo caso in Toscana nel giro di una settimana, sempre nel territorio che fa capo all’Usl Nord Ovest, dopo quello del 9 maggio a Massa (Massa Carrara) a una tirocinante 23enne, vaccinata pure lei con Pfizer. La giovane che sta molto male sta valutando l’ipotesi di chiedere un risarcimento danni alla Usl di riferimento. A raccontare le sue condizioni, stamane, la madre, un’avvocatessa del foro di Massa che ha dichiarato alla stampa locale: “Ho dubbi sul fatto che siano state somministrate a mia figlia solo 4 dosi, la comunicazione dell’Usl faceva riferimento a sei dosi. Valutiamo una richiesta di risarcimento. Mia figlia sta molto male”. La giovane studentessa di psicologia clinica nei prossimi giorni verrà sottoposta ad altre visite mediche e prelievi per capire come abbia inciso il sovradosaggio di sulle sue attuali condizioni e quali conseguenze potrebbero esserci per lei.



Siamo la redazione di Cronache della Campania. Sembra un account astratto ma possiamo assicurarvi che è sempre un umano a scrivere questi articoli, anzi più di uno ed è per questo usiamo questo account. Per conoscere la nostra Redazione visita la pagina "Redazione" sopra nel menù, o in fondo..Buona lettura!

False scarpe griffate all’aeroporto di Capodichino: due denunce

Notizia precedente

Il Palermo spegne i sogni di gloria della Juve Stabia

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..