Il Palermo spegne i sogni di gloria della Juve Stabia

SULLO STESSO ARGOMENTO

Il Palermo spegne i sogni di gloria della juve stabia

La Juve Stabia dice addio al sogno serie B e saluta i playoff, al Romeo Menti passa il Palermo 2-0 grazie alle reti di Valente e Saraniti, una per tempo. La prestazione da parte degli uomini di mister Padalino è stata pessima, senza girarci troppo attorno. I siciliani hanno meritato la vittoria grazie anche e soprattutto ad un atteggiamento delle Vespe senza senso. Peccato, sarà stata l’emozione o l’inesperienza di qualche membro del gruppo gialloblu’, ma l’eliminazione è stata giustissima. Di sicuro non mancherà occasione la prossima stagione in questo progetto triennale targato fratelli Langella.

PRIMO TEMPO La prima frazione della Juve Stabia è stata decisamente sotto tono. Nei primi 20 minuti del match il Palermo ha controllato la gara e ha spinto alla ricerca del gol con i suoi uomini offensiva, uno su tutti l’ex Kanoutè che ha creato più di un problema a Magnus Troest. Il vantaggio arriva al 17esimo di gioco grazie al colpo di testa di Valente, perso completamente da Scaccabarozzi: l’azione, però nasce da un duetto importante tra lo stesso Kanoutè e Mario Alberto Santana, 40enne di enorme esperienza e qualità. Trovato il vantaggio, i siciliani si sono difesi con ordine. Marotta e compagni non sono riusciti, nell’arco dei 45 minuti, a trovare la giusta imbucata, la giocata decisiva negli ultimi metri. Unica grande occasione un colpo di testa di Troest dagli sviluppi di corner.

SECONDO TEMPO Se i primi 45 minuti sono stati giocati male dalla squadra di mister Padalino, la seconda frazione è stata interpretata peggio. Pelagotti, estremo difensore del Palermo, non ha effettuato nemmeno una parata, sintomo di una sterilità offensiva incredibile da parte dei padroni di casa. Gli ospiti hanno continuato la loro partita difensiva, attenta e pungente in contropiede. E sono proprio loro a trovare il raddoppio, grazie ad un’altra grande giocata di Valente, migliore in campo: il suo traversone si spegne sulla testa di bomber Saraniti. Bella l’azione, bello il cross, ma anche in questo caso la difesa gialloblu’ è stata ferma, da Troest a Farroni che forse avrebbe potuto tentare l’uscita. Finisce qui il sogno playoff per la Juve Stabia, alla fase nazionale ci va il Palermo, meritatamente.






LEGGI ANCHE

Fondazione Angelo Vassallo: “Alfieri, coinvolto in Due Torri bis, gestisca ancora fondi pubblici? È inaccettabile...

La Fondazione Angelo Vassallo Sindaco Pescatore denuncia con fermezza la gestione di fondi pubblici da parte di Francesco Alfieri, Presidente della Provincia di Salerno,...

Carcere di Santa Maria Capua Vetere: la Cgil denuncia gravi criticità

Una delegazione della Cgil ha visitato ieri il carcere di Santa Maria Capua Vetere, evidenziando una serie di criticità che necessitano di un'attenzione immediata. Mancanza...

La camorra spara a Pomigliano e Torre Annunziata: bossoli in strada

La provincia di Napoli è stata scossa da due sparatorie nella serata di ieri. I carabinieri sono intervenuti in due città diverse dopo la...

Clan Vanella Grassi: morto in carcere il boss Vincenzo Esposito, detto ‘o Porsche

Vincenzo Esposito, noto come ‘o Porsche, boss della Vanella Grassi, è morto in carcere a Parma, dove era detenuto da tempo. Secondo fonti investigative,...

Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE