Un nuovo segnale di guerra dei ribelli del gruppo di ‘Ngopp Miano’ contro i vecchi reduci dell’ormai disciolto .

, la vittima di oggi pomeriggio era già scampato nel settembre scorso alla morte. Ma oggi pomeriggio i killer non hanno sbagliato. Lo hanno inseguito e crivellato fin dentro al bar.

Un omicidio eccellente il suo che segna  un nuovo momento di rottura tra la galassia criminale degli ex Lo Russo frantumata dagli arresti di tutti i capi. Da una parte il gruppo e “ngopp Miano” guidato da Gaetano e Luigi dall’altro gli storici reduci dei Lo Russo di “abbasc Miano” con , Angellotti, D’Errico e la stessa vittima noto come Tore o’ Milan ex fedelissimo del boss pentito Carlo Lo Russo. E’ stato crivellato in un bar di via Vittorio veneto a Miano zona dei . Cosa ci facessi li ora saranno le indagini degli investigatori a doverlo chiarire. Fatto sta che l’omicidio ha rotto la tregua che stava durando da alcuni mesi. Nella notte tra il 13 e il 14 Settembre 2020  nel comune di Giugliano lo stesso era scampato a un agguato  e poco dopo fu ucciso Alessandro Riso ritenuto un dei fedelissimi dei . Poi gli arresti e le condanne sembravano aver messo tutto a tacere. Ma il fuoco covava sotto la cenere e oggi si ‘ sviluppato di nuovo il conflitto con l’omicidio di Milano.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Le pagelle di Napoli-Lazio: attacco da 10 e lode

Salvatore Milano aveva numerosi precedenti penali per associazione per delinquere di stampo camorristico, ed era un ex affiliato al clan Lorusso, attivo nell’ area Nord di Napoli. I sicari lo hanno raggiunto in un piccolo bar con due entrate in via Vittorio Veneto. La sequenza degli spari e’ stata molto rapida. Ad avvertire i Carabinieri e’ stato il gestore del bar, ancora sconvolto per la scena avvenuta sotto i suoi occhi.

 



Cronache Tv



Ti potrebbe interessare..