Le immagini delle telecamere pubbliche e private della zona del nel cuore del rione Sanità dovranno chiarire la dinamica ma soprattutto il posto dove l’altra notte è avvenuto il ferimento die due minorenni.

R.M, 14enne e N.M, che di anni ne ha 15 ed è figlio di un noto esponente del , entrambi residenti nella zona delle Case Nuove hanno raccontato di essere stati avvicinati per da qualcuno che voleva rapinarli e, poi, a un loro tentativo di reazione, di essere stati feriti a colpi di pistola. Si sono presentati nell’ospedale Pellegrini di Napoli per farsi medicare le ferite d’arma da fuoco alle gambe. I medici hanno avvisato i carabinieri della compagnia Stella che ora conducono le indagini. Le ferite sono state ritenute guaribili in 15 e 12 giorni. Ai militari i due ragazzi hanno raccontato di essere stati vittime di un tentativo di rapina nella zona Vergini. La loro versione, pur se non del tutto esclusa, non e’ la sola pista d’inchiesta possibile. Uno dei due ragazzi feriti e’ figlio di un uomo di spicco del gruppo legato al boss detto o’ nfamone esponente di spicco del . L’altro e’ il parente di un pregiudicato della stessa area geografica.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: La droga arrivava da Napoli a Benevento sulle auto a noleggio

I carabinieri non hanno trovato ne bossoli ne tracce ematiche sul presunto luogo della sparataoria indicato dai due giovani. Appare evidente che la sparatoria è avvenuta altrove e a questo puto  non si crede neanche alle versione della mancata rapina. Gli investigatori ora stanno cercando di capire cosa ci facessero in strada all’ora del coprifuoco i due minorenni che hanno riferito di voler “prendere aria” ma che comunque sono stati sanzionati per violazione delle norme anti contagio.

 



Cronache Tv



Ultimi Video dai TG

Ti potrebbe interessare..