, dopo aver raggiunto la semifinale nazionale del Tour Music Fest – The European Music Contest nella categoria Autori, torna con il suo dai profumi mediterranei: “”.

«Il mio intento era quello di far ascoltare il testo congiunto alla melodia, quindi, suonare “”. Del resto, leggere un testo di una canzone senza musica è come guardare una donna senza parlarci: è a metà».

Lo stile di Farge è indirizzato verso un sound scarno ma incisivo, fatto di voce, chitarra acustica e armonica; un approccio minimale, che guarda al cantautorato nella sua forma più primordiale e diretta, per un testo con chiari riferimenti metaforici alla genuinità del sud Italia, qui accostata all’odore dei .

«Dopo l’uscita di “Giorni”, anche quello un brano volutamente scarno, acustico, ho felicemente optato, ancora una volta, per un arrangiamento “voce e chitarra”, senza artifizi. Si… l’esecuzione è, forse, alquanto ruvida… ma, in fondo, io scrivo solo canzoni, non sono né un virtuoso dello strumento né una voce divina. Le scrivo… e quelle che “sento” di più le canto, per esprimere le mie emozioni nella maniera più naturale possibile».

Guarda il video

Il video che accompagna “Limoni”, così come il brano stesso, è stato girato all’insegna della semplicità e della sobrietà. Non è un caso, dunque, la scelta delle immagini in bianco e nero, che sottolineano l’essenzialità del brano, che mira direttamente ai sentimenti e alle emozioni dell’ascoltatore.

Leggi anche qui



Cronache Tv



Altro Musica

Ti potrebbe interessare..