Alto Impatto ad Afragola. sequestri e denunce

SULLO STESSO ARGOMENTO

Alto Impatto ad Afragola. sequestri e denunce

Ieri mattina gli agenti del Commissariato di Afragola e della Polizia Locale, con il supporto degli equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine Campania, del Reparto Mobile, dell’Unità Cinofila antidroga dell’Ufficio Prevenzione Generale e dei Vigili del Fuoco, hanno effettuato un’operazione “alto impatto” in corso Meridionale e nel Rione Speranza per individuare e rimuovere manufatti abusivi e contrastare il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti.

Nel corso del servizio hanno identificato 17 persone, di cui 7 con precedenti di polizia, e controllato 6 veicoli; inoltre le operazioni di bonifica hanno consentito, con il supporto di una ditta incaricata dal Comune di Afragola, di rimuovere 6 cancelli in ferro abusivamente installati allo scopo di agevolare l’attività di spaccio.

Infine, i poliziotti hanno effettuato un controllo presso un locale commerciale in ristrutturazione in viale I° Maggio a Cardito e, grazie al cane antidroga Dorian, hanno rinvenuto, in una catasta di cassette in legno, una busta e due involucri con circa 110 grammi di marijuana, una bilancia digitale e un coltello da cucina.

    A.C., 39enne carditese con precedenti di polizia, è stato denunciato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.






    LEGGI ANCHE

    Oroscopo di oggi 21 febbraio 2024

    Oroscopo di oggi 21 febbraio 2024: le previsioni dello zodiaco segno per segno ARIETE: Oggi potresti sentirti particolarmente energico e motivato a raggiungere i tuoi...

    Crollo di Firenze, recuperato il corpo dell’ultimo disperso

    Nel cantiere di via Mariti a Firenze, il corpo dell'ultimo disperso è stato recuperato dai vigili del fuoco e successivamente affidato all'autorità giudiziaria per...

    Napoli: voragine al Vomero, firmata ordinanza per chiusura via Morghen

    È stata firmata dal dirigente del Servizio Strade, viabilità e traffico del Comune di Napoli l'ordinanza che istituisce un dispositivo di traffico temporaneo a...

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE