Optare per la cura del nostro corpo, del viso e dei capelli servendosi di prodotti a base naturale non è più soltanto una tendenza degli ultimi anni ma una vera e propria certezza che si sta diffondendo sempre di più tra le abitudini della beauty routine quotidiana.

Seguendo una visione più green della vita, l’utilizzo di questi cosmetici bio consente di preservare la pelle dall’attacco degli agenti chimici presenti in molte lozioni vendute sul mercato, che provocano talvolta reazioni allergiche o vengono mal tollerate dall’epidermide, risultando quindi dannose oltre che inefficaci.

ADS

Stanno pertanto nascendo molti nuovi brand che sponsorizzano formulazioni a base di attivi naturali, che se ben combinati tra loro offrono un’azione idratante, decongestionante e antiossidante, andando a lenire le irritazioni e a proteggere l’epidermide dall’aggressione degli agenti atmosferici esterni.

In questo articolo andremo ad analizzare tre brand italiani in rapida ascesa, che si sono distinti per una perfetta interpretazione del concetto di bio, unendolo all’efficacia e alla validità della merce venduta.

NaturEssere e lo sviluppo dell’home made

Parliamo in primo luogo di NaturEssere, una azienda nata da un ambiente domestico dove era molto forte la volontà di rispettare l’ambiente, prima attraverso l’utilizzo di saponi ecologici e poi passando alla creazione home made di lozioni per il corpo da distribuire a parenti e amici.

L’azienda di cosmetici bio italiana Naturessere si occupa oggi di creare i migliori prodotti per la prevenzione dell’invecchiamento dei tessuti e per favorire la rigenerazione cellulare, proponendo una vasta gamma di soluzioni adatte a curare il volto, la chioma e le zone critiche del corpo.

La filosofia dell’azienda parte dall’assunto che il cambiamento nasce proprio dall’azione del singolo individuo e ognuno nel suo piccolo può contribuire alla salvaguardia del pianeta e a una maggiore attenzione riguardo a quello che spalmiamo quotidianamente sul nostro corpo, spesso rischiando di danneggiarlo con agenti chimici.

Adottare comportamenti sani e rispettosi è il focus sul quale si basa tutta la linea di prodotti presentata dalla Naturessere, che offre al cliente un’ampia scelta priva di parabeni e rigorosamente non testata sugli animali.

I primi set proposti al mercato comprendono creme idratanti, detergenti per viso e corpo, shampoo e balsamo biologici, sieri coadiuvanti al trattamento delle rughe e struccanti dalle proprietà lenitive e prevedono prodotti basati l’utilizzo del miele, dello zafferano e dell’olio di canapa.

L’intera produzione è pensata per risultare totalmente priva di allergeni ma soprattutto di glutine, rendendosi adatta anche a coloro che ne sono intolleranti.

Ethical Grace e l’attenzione verso l’ambiente

Si tratta in questo caso di marchio in forte ascesa, che basa la propria offerta su prodotti ricavati esclusivamente da fonti rinnovabili, in modo da permettere al pianeta di recuperare le proprie energie dopo aver subito uno sfruttamento così intensivo.

LEGGI ANCHE  Napoli, forza uno scooter parcheggiato in strada, arrestato

Bio non vuol dire certamente blando e infatti l’Ethical Grace propone soluzioni di cosmetica funzionale, in grado di riequilibrare la pelle soggetta agli agenti atmosferici e allo smog, agendo in profondità fino allo strato del derma e ripristinando il normale funzionamento dell’epidermide, che si mantiene più sana e radiosa nel tempo, oltre che meno soggetta alle imperfezioni derivanti dalle impurità.

La filosofia del brand intende proporre ai clienti una vera e propria cultura del benessere, in quanto acclarati studi hanno dimostrato che la salute psicologica dell’individuo passa sempre attraverso un’accettazione esteriore, imparando a curare il proprio corpo per renderlo più sano e gradevole.

I prodotti proposti tengono conto delle varie tipologie di pelle, che in base alla loro condizione necessitano di principi attivi nutrienti e protettivi, come l’olio di albicocca, idratanti, come l’aloe o la malva, o antiage, come la vitamina E.

Il packaging, inoltre, è davvero invitante e la presentazione molto originale.

Quantic Licium, due giovani imprenditrici per la salvezza del pianeta

Nel 2016 due comuni ragazze, proprietarie di una bioprofumeria in Toscana, hanno deciso di fare un salto di qualità e lanciarsi nella creazione di una linea di loro ideazione che rappresentasse a pieno il proprio concetto di bio e di sostenibilità.

Il termine latino Licium, infatti, significa filo e vuole essere un simbolo di unione tra tutto coloro che desiderano prendersi cura della propria persona rispettando l’ambiente che li circonda, ognuno per quanto di propria spettanza.

In questa ottica vengono proposti al mercato del settore 9 pezzi esclusivi, riguardanti la detersione e la purificazione della pelle, il trattamento dei capelli e l’idratazione delle mani.

Tutti gli elementi selezionati per creare formulazioni totalmente naturali provengono da agricoltura biologica, sia per quanto riguarda la consistenza che anche il tipo di imballaggio utilizzato, comunque molto curato e gradevole alla vista.

Il punto di forza della Quantic Licium è la totale assenza di nichel e la garanzia di proporre una linea dermatologicamente testata con attenzione, capace di agire su ogni tipo di pelle senza provocare fastidiose irritazioni cutanee o allergie più gravi.

Pensiamo ad esempio al balsamo a base di Macadamia e Albicocca, due elementi in grado di coccolare e idratare il capelli senza stressarlo o danneggiarlo, promettendo una chioma fluente e facile da pettinare per tutta la sua lunghezza. I capelli sfibrati ritroveranno una nuova vita e appariranno subito nutriti dagli oli essenziali applicati.

Questo è solo uno dei numerosi prodotti che potrete trovare sul sito, curato nei dettagli e ricco di informazioni utili per ogni lozione proposta al cliente, che avrà modo di scoprire gli ingredienti impiegati, i loro benefici e la modalità migliore di utilizzo.



Siamo la redazione di Cronache della Campania. Sembra un account astratto ma possiamo assicurarvi che è sempre un umano a scrivere questi articoli, anzi più di uno ed è per questo usiamo questo account. Per conoscere la nostra Redazione visita la pagina "Redazione" sopra nel menù, o in fondo..Buona lettura!

Il governo annuncia le riaperture dal 3 maggio

Notizia precedente

Napoli, muore per covid: i parenti vogliono portare via la salma

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..