Rivincita Juventus in Coppa Italia contro l’Inter. I bianconeri passano a san Siro grazie a una doppietta di che ribalta il vantaggio iniziale di Lautaro Martinez.

Due errori difensivi costano carissimi all’Inter. La Juve di Pirlo si aggiudica così il match di andata della semifinale di Coppa Italia per 2-1, mettendo una seria ipoteca sull’accesso in finale, e riscattando la sconfitta di 16 giorni fa in campionato.  L’ parte bene e al 9′ è già in vantaggio: lancio in contropiede per Sanchez che controlla e allarga sulla destra per Barella, immediato cross basso in mezzo per Lautaro che di destro anticipa de Ligt e infila centralmente Buffon, violando la porta della Juve dopo 407′ di imbattibilità. La Juve reagisce, al 18′ su corta respinta della difesa nerazzurra ci prova Alex Sandro ma la palla termina alta. Il pari arriva poco dopo: al 26′, dopo un consulto al Var, l’arbitro Calvarese concede un rigore ai bianconeri per una trattenuta in area di Young su Cuadrado. Dal dischetto botta centrale sotto la traversa di Cr7 e gol dell’1-1.

Al 33′ nuova occasione per l’ ma Sanchez calcia in mezzo per Skriniar il cui colpo di testa termina a lato alla destra di Buffon. Passano due minuti e nuovo errore della retroguardia nerazzurra. Al 35′ errore clamoroso di Bastoni e Handanovic, Ronaldo ruba palla e depone in rete dopo che il pallone tocca il palo. Sul finale di primo tempo ancora Juve pericolosa: al 42′ su una corta respinta della difesa nerazzurra, prova il destro dalla distanza Bentancur ma Handanovic blocca.

LEGGI ANCHE  Napoli, due giornate di squalifica per Osimhen

La squadra di Conte entra in campo nella ripresa più convinta rispetto alla fine del primo . Ribaltamenti di fronte e vicina al pari. Al 57′ Bentancur perde palla sulla trequarti, Sanchez appena dentro l’area va col destro a botta sicura supera Buffon ma trova sulla linea Demiral che con un miracolo di esterno mette in angolo. La pressione nerazzurra è continua e Sanchez prova il destro dal limite ma si immola in scivolata de Ligt. Poco dopo ancora il cileno lancia in area sulla destra Darmian che salta Bernardeschi e calcia di sinistro da pochi passi ma Buffon con una prodezza respinge d’istinto. L’assedio dell’ è incessante: al 71′ ancora Lautaro tenta il destro a giro dal limite ma la palla sfiora l’incrocio alla sinistra di Buffon. Poco dopo su un cross dalla sinistra del neo entrato Perisic, prova la mezza girata volante di sinistro Barella ma la palla termina di poco al lato. L’Inter con il passare dei minuti cala di intensità e la Juve riesce a controllare la gara limitando i pericoli e aggiudicandosi il primo match della semifinale.

 


Mattarella convoca Draghi per un governo istituzionale. Il discorso completo del Presidente

Notizia precedente

Oroscopo la giornata di oggi segno per segno

Notizia Successiva



Ti potrebbe interessare..

Commenti

I Commenti sono chiusi