napoli



Borrelli: “ Verità e giustizia per le vittime di camorra e per la gente desiderosa di legalità e di riscatto.”

Diventa sempre più tesa a Napoli la situazione legata ad Ugo Russo, il 15enne dei Quartieri Spagnoli morto durante un tentativo di rapina ad un carabiniere fuori dal servizio.

Infatti dopo il murale e le edicole votive dedicate al baby-rapinatore, dopo le minacce “social” di ritorsioni nate in seguito alla decisione di rimuovere il gigantesco volto dipinto dal muro in zona Parrocchiella, spuntano, come segnalato al Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli, anche degli adesivi abusivi affissi per strada e sui pali pubblici dove si chiede “verità e giustizia per Ugo Russo”. Uno degli adesivi è stato affisso su un palo dell’illuminazione del Corso Umberto nei pressi della sede universitaria della Federico II.

“Come abbiamo sempre detto bisognava agire con più tempestività cancellando i murales della criminalità e rimuovendo le edicole votive e le cappelle dedicate a criminali e camorristi, lanciando così forti e chiari segnali di legalità. Invece temporeggiando e titubando si è fatto in modo che si accumulassero troppe tensioni pericolose e che si insinuassero dei dubbi nelle menti di quelli appartenenti alla cosiddetta zona grigia, la quale, ora, per il mancato intervento delle istituzioni e dell’amministrazione cittadina sta inevitabilmente in parte tracimando in quella nera, quella che sostiene, fiancheggia ed idolatra camorristi e delinquenti mentre le vittime di camorra, le loro famiglie e le persone che subiscono ogni giorno soprusi vengono dimenticate ed abbandonate. Ora le istituzioni hanno il dovere di intervenire in maniera decisa e determinata per fermare questo dilagarsi della cultura criminale prima che sia troppo tardi e si impossessi completamente della città e la gente perbene, desiderosa di giustizia, quella vera, e legalità sia costretta a dire addio per sempre alle proprie speranze, ai propri sogni e alla propria terra.”- ha dichiarato il Consigliere Borrelli.


Google News

Napoli, accende fuochi d’artificio in strada: denunciato 57enne a Posillipo

Notizia precedente

Violenta figlia per dieci anni: pensionato del Beneventano condannato a 10 anni di carcere

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..


Ti potrebbe interessare..