Il QUICAMPIFLEGREI: alla (ri)scoperta del territorio e delle attrattive storiche dei

Il QUICAMPIFLEGREI, cofinanziato dalla Regione Campania nasce per far (ri)scoprire ai cittadini i e le sue attrattive storico-culturalie acquisire consapevolezza del territorio e delle sue immense potenzialità, con un focus sulla comunicazione e promozione dello stesso. campi

Il corso consta di quattro moduli, ognuno realizzato da esperti del settore, così suddivisi:

1° Modulo àMiti, origini e storia

In questa prima fase del verranno approfondite la storia e la cultura dei Campi Flegrei, intrinsecamente legate all’archeologia: si seguirà quindi, un percorso di (ri)scoperta dei siti archeologici dell’Area Flegrea, con un focus sulle modalità basilari di conservazione degli stessi. Il modulo avrà durata di 32 ore.

2° Modulo àVie di terra e di mare

Al fine di valorizzare e preservare il patrimonio naturalistico ed ambientale dei Campi Flegrei, è stato strutturato questo secondo modulo in cui i partecipanti, guidati da esperti conoscitori dell’Area Flegrea, impareranno a conoscere e preservare l’enorme patrimonio ambientale e naturalistico. Il modulo avrà durata di 15 ore.

3° Modulo àComunicare e promuoverei beni culturali

In questo modulo si apprenderanno le teorie e le tecniche di comunicazione, sia online che offline, per svolgere efficacemente la comunicazione per la promozione del territorio e la comunicazione sociale. Il modulo avrà durata di 15 ore.

4° Modulo àVideoMaker Lab – Un corto flegreo

Quest’attività si costituisce quale strumento indispensabile del progetto, in quanto rappresenta il mezzo necessario per la realizzazione di uno spot o di un docufilm a carattere didattico-culturale da parte dei partecipanti, che impareranno a riprendere, montare e produrre un video. Il modulo avrà durata di 20 ore.

Riscoprire il proprio territorio vuol dire riappropriarsene e imparare a valorizzarlo, preservando luoghi archeologici dall’intrinseco valore culturale. Il progetto QUICAMPIFLEGREI, che si avvale di professionisti qualificati e attenti ai metodi educativi e disciplinari, rappresenta uno stimolante punto di partenza per conseguire un obiettivo che è di tutta la comunità.

Il progetto avrà inizio il 25 gennaio 2021. Per aderire bisogna compilare il form da richiedere via e-mail all’indirizzo progettoqcf2019@gmail.com, indicando nell’oggetto della stessa “Richiesta form di adesione Progetto QCF”.



Ciarambino:“Bando lampo all’Asl Napoli 3 Sud, troppe anomalie. Regione lo revochi”

Notizia precedente

Emergenza sangue in Campania. L’appello delle associazioni

Notizia Successiva


Commenti

I Commenti sono chiusi


Ti potrebbe interessare..