I fatti del giorno

Covid, 7 studenti positivi a Somma Vesuviana: 4 classi in quarantena



covid
foto di repertorio




Covid, 7 studenti positivi a Somma Vesuviana: 4 classi in quarantena.

Scatta la quarantena e la didattica a distanza per quattro classi di una scuola media e di due elementari a Somma Vesuviana , dopo l’esito positivo del tampone di sette studenti. Lo rende noto il sindaco Salvatore Di Sarno il quale precisa che si tratta di contagi al Covid avvenuti in “ambito familiare” e che si aggiungono ad altri quattro scoperti la scorsa settimana. Il sindaco ha anche sottolineato che la situazione “e’ sotto controllo” e non ci sono quindi condizioni per disporre la chiusura degli edifici scolastici.

“Purtroppo abbiamo registrato una risalita della curva dei contagi – ha detto – dobbiamo rispettare le norme e non possiamo far tornare i nostri ragazzi alla Didattica a Distanza. La scuola per loro e’ importante, anzi fondamentale. I contagi che si stanno verificando sono esterni agli ambienti scolastici e conseguenza degli atteggiamenti assunti al di fuori dell’ambiente scolastico. Certo, il rischio zero non esiste ma le scuole sono i luoghi piu’ sicuri”. A Somma Vesuviana, nelle ultime 48 ore, sono stati registrati 31 nuovi positivi.

“Per fortuna non abbiamo nuovi positivi al Terzo Circolo Didattico delle elementari dove la scorsa settimana abbiamo registrato tre contagiati in due diversi plessi – ha aggiunto – Abbiamo pero’ 5 casi nella platea scolastica della Scuola Media San Giovanni Bosco/Summa Villa. Si tratta e ci tengo a specificarlo di casi che sono maturati in ambienti extrascolastici ed individuati grazie all’attenta analisi messa in campo dalla scuola. I casi sono stati subito individuati, isolati, due classi sono state messe in quarantena con la riattivazione della Dad e gli ambienti nuovamente sanificati. Il mio appello chiaro e forte e’ rivolto ai genitori che sono chiamati a prestare particolare attenzione e a non mandare a scuola i figli qualora notassero in loro potenziali sintomi come ad esempio tosse, febbre, ma di chiamare invece il pediatra di riferimento”.

Un altro caso positivo e’ stato segnalato nella platea scolastica del Secondo Circolo Didattico delle elementari ed un positivo nella platea scolastica del Primo Circolo Didattico. “La situazione e’ differente rispetto ad Ottobre – ha concluso Di Sarno – oggi l’istituzione di una TASK FORCE comunale con le scuole ed i pediatri e’ riuscita a velocizzare la comunicazione, gli scambi di notizie tra le parti in causa e di conseguenza anche a ridurre i tempi di azione”

 

Google News

Napoli, murale abusivi. Europa Verde: ‘Basta distinguo. Tutte le opere della criminalità devono essere cancellate o abbattute’

Notizia precedente

Covid, 10.593 nuovi casi e 541 morti in Italia. Il tasso scende al 4,1%

Notizia Successiva


Ti potrebbe interessare..