Seguici sui Social

Coronavirus

Covid, appello del Comune di Napoli: ‘Restituite le bombole di ossigeno’

PUBBLICITA

Pubblicato

il

foto di repertorio


Covid, appello del Comune di Napoli: ‘Restituite le bombole di ossigeno’. SoS alla cittadinanza: riportatele in farmacia. Video con Rispo.

Il Comune di Napoli lancia un appello alla cittadinanza a restituire le bombole di ossigeno alle farmacie. L’assessorato alla Salute ha realizzato un video, con protagonista l’attore Patrizio Rispo, per sensibilizzare i napoletani alla restituzione delle bombole perche’ – si spiega – ”c’e’ bisogno di ossigeno. Lo chiedono gli ammalati che sono in casa e nelle farmacie le bombole scarseggiano e i farmacisti chiedono con forza che le bombole vengano riconsegnate subito dopo l’uso. Solo cosi’ – si conclude l’appello – possiamo trovarle pronte e cariche in farmacia”. Nel video Rispo, rivolgendosi ai cittadini, dice: ”Amici quando e’ scaricata portatela in farmacia, la troverete carica. Qua serve, a casa che la tenete a fare?”.

LEGGI ANCHE  Due tifosi della Nocerina violana la "zona rossa" per assistere alla partita: sanzionati

Continua a leggere
Pubblicità

Attualità

Vaccini, oltre 972mila persone vaccinate in Italia. Campania prima col 92,4%

Pubblicato

il

Vaccini, oltre 972mila persone vaccinate in Italia. Campania prima col 92,4%.

Sono 972.099 le somministrazioni dei vaccini anti-Covid secondo il report di questa mattina del ministero della Salute. Il numero è pari al 64.4% delle dosi consegnate finora, che sono 1.455.675.

La regione con il rapporto piu’ alto tra somministrazioni e vaccini consegnati e’ la Campania (92,4%), quella con il piu’ basso la Calabria (39,4%). Sono stati vaccinati 734.969 operatori sanitari e sociosanitari, 155.865 tra personale non sanitario e 81.265 ospiti di strutture residenziali assistite.
A due settimane dall’inizio delle vaccinazioni anti Covid-19, che hanno coinvolto a oggi oltre di 972 mila adulti in Italia, sono cominciati gli studi clinici per testare il vaccino in eta’ pediatrica. Attualmente i due vaccini autorizzati in Europa dall’Ema sono quelli di Pfizer/BioNTech e di Moderna. Il primo non puo’ essere iniettato a bambini e ragazzi al di sotto dei 16 anni e il secondo ai minori di 18.

LEGGI ANCHE  Vaccinazioni Covid, Iovino: 'Inserire i dentisti tra le priorità'
Continua a leggere

Le Notizie più lette