Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy



Cultura

Premio Penisola Sorrentina in onda sabato 24 ottobre

Pubblicato

il

premio penisola sorrentina


Premio Penisola Sorrentina: la prestigosa kermesse in formato web e tv. Lunetta Savino, Peppe Servillo, Lello Arena e Leo Gassmann tra i vincitori della XXV edizione. Un web event trasmesso sulla piattaforma digitale della Regione Campania

 

 

È l’audiovisivo il protagonista della XXV edizione del Premio Penisola Sorrentina, che andrà in onda sabato 24 ottobre prossimo, per un racconto che già vive la riconversione post-covid attraverso la “Carta di Sorrento”.

L’evento, diretto da Mario Esposito e promosso in collaborazione con il Comune di Sorrento e la Fondazione Sorrento, è in programma al Teatro Tasso di Sorrento, sabato 24 ottobre alle ore 19.

Ad aggiudicarsi l’edizione 2020 del prestigioso riconoscimento nazionale, patrocinato dal Mibact, dalla Regione Campania e dalla Città Metropolitana di Napoli, sono Lunetta Savino (miglior attrice per le interpretazioni in “Felicia Impastato” e ne “Il figlio della luna”), Peppe Servillo (per Musica e Cinema), Lello Arena (vincitore della sezione dedicata allo sceneggiatore Dino Verde), Leo Gassmann (premio giovanile dedicato a Lino Trezza), Nathalie Caldonazzo e Francesco Branchetti (spettacolo dal vivo).

Un riconoscimento per l’audiovisivo andrà a “Viaggio nell’Italia del Coronavirus” a cura della TgR Rai diretta da Alessandro Casarin. Premio speciale per la letteratura a Roberto Napoletano.

A decretare i nomi dei vincitori una giuria di esperti che vede a capo il produttore cinematografico (oltre che attore e regista) Luca Barbareschi, patron del gruppo Eliseo di Roma, e il jazzista internazionale Danilo Rea.

Per le restrizioni legate all’emergenza Covid 19, le “nozze d’argento” del Premio saranno concepite come un format televisivo “phygital” (un misto di presenza fisica e di collegamenti in remoto) e sarà trasmesso, in diretta streaming, sull’Ecosistema digitale per la cultura della Regione Campania raggiungibile all’indirizzo web www.cultura.regione.campania.it.

La serata televisiva riserverà anche dei momenti di approfondimento legati al rapporto tra la musica e il cinema, con gli omaggi ad Ennio Morricone e Federico Fellini.

Tra gli ospiti anche l’attrice Anna Capasso, che presenterà l’audiovisivo musicale “Bye Bye”, interamente girato sulla costiera sorrentino-amalfitana. In collegamento da Roma l’attrice Vanessa Gravina.

Lo spettacolo sarà preceduto al mattino, alle ore 11, da una web conference che verrà trasmessa in diretta sulla piattaforma della cultura della Regione Campania.

Il simposio, organizzato con il sostegno istituzionale del gruppo Intesa Sanpaolo, sarà dedicato ad ambiente, turismo e cultura e vedrà gli interventi di Massimo Coppola (Sindaco di Sorrento), Gaetano Milano (Amministratore della Fondazione Sorrento), Luigi Cerciello Renna (Docente di legislazione ambientale, Università di Roma4), Giampaolo D’Andrea (Consigliere per gli affari istituzionali del Ministro Dario Franceschini), Patty L’Abbate (Componente Commissione Ambiente, territorio e beni ambientali – Senato della Repubblica), Raffaele Lauro (Segretario generale Unimpresa), Roberto Napoletano (direttore del “Quotidiano del Sud”), Giuseppe Nargi (Direttore Regionale Campania, Basilicata, Calabria e Puglia Intesa Sanpaolo), Rosanna Romano (Direttore generale Politiche Culturali e Turismo -Regione Campania).

Le conclusioni saranno affidate a Anna Laura Orrico, Sottosegretario al Cinema per il Ministero Beni Culturali e Turismo.

L’attrice Angela Achilli leggerà il testo della “Carta di Sorrento”, il manifesto programmatico della XXV edizione del Premio che, attraverso venti punti, si pone come strumento di supporto a strategie e scelte di Legislatore e Decisore pubblico al fine di favorire, in una visione olistica di Ambiente, Turismo e Cultura, la transizione verso un nuovo corso che leghi l’attesissima svolta ‘green’ del sistema Paese al patrimonio materiale e immateriale che fa dell’Italia la nazione ambasciatrice nel mondo della Bellezza.

A chiudere il Simposio la consegna di due premi speciali al giornalista Antonino Siniscalchi e al giurista Luigi Cerciello Renna.

Tra le iniziative collaterali al Premio, il progetto “Copertina d’autore”, diretto da Giuseppe Leone e dedicato al paesaggio, e la produzione di un audiovisivo “Viaggio a Sorrento nell’era della pandemia”.

Nelle sale del foyer del Teatro Tasso, in collaborazione con la Fondazione Sorrento, la SYART GALLERY in occasione del Premio “Penisola Sorrentina” presenterà “ MONK e MASCIA TARSIE IN CONTEMPORANEA”, un focus espositivo su due artisti che, attraverso interpretazioni personali, raccontano ed indicano un singolare impiego della tarsia in accezione contemporanea.

Un progetto che risponde all’incipit della kermesse che esorta al riconoscimento della bellezza quale viatico e snodo per affrontare e discutere il tema del turismo sostenibile.

Continua a leggere
Pubblicità

Calcio

Maradona nella Grande Enciclopedia Treccani

Pubblicato

il

Maradona Treccani

Per Diego Armando Maradona, la storia del calcio, si sono aperte anche le porte della Enciclopedia Treccani.

[Fonte Adnkronos]

Una sua breve biografia è infatti presente nella Grande Enciclopedia. Alla voce a lui dedicata si ripercorre in sintesi la carriera del calciatore argentino, definendolo “mezzala di grandi qualità tecniche, uno dei maggiori talenti nella storia del calcio”.

Leggi: https://www.treccani.it/enciclopedia/diego-armando-maradona

La voce enciclopedica è stata più volte aggiornata, grazie alla versione online della Treccani. Un suo ritratto appare anche nell’Enciclopedia dello Sport della Treccani pubblicata nel 2002, con una voce firmata dal giornalista Marino Bartoletti.

Potrebbe interessarti anche https://www.cronachedellacampania.it/2020/11/maradona-sgarbi-carra/

Continua a leggere

Cultura

‘Aliciclopedia’, il primo libro di Andrea Rossi scritto durante il primo lockdown

Pubblicato

il

aliciclopedia

Aliciclopedia è il primo lavoro editoriale di Andrea Rossi. Non un libro banale; è auto prodotto e scritto interamente da Andrea Rossi durante il primo lockdown.

Alici Come Prima, il portale di Andrea Rossi, è una delle pagine più popolari del panorama web napoletano, che tra Facebook, Instagram e YouTube conta più di mezzo milione di follower, e in questi anni con video interviste in giro per tutta la Campania, ci ha raccontato in maniera ironica la società e il linguaggio dei napoletani del terzo millennio, regalandoci spezzoni esilaranti, momenti emozionanti, e creando ogni volta nuovi fenomeni web.

Cavall rall a ber, Tt fox ‘Mterr merg, Yooo Cheregheyo, sono solo alcuni dei numerosi tormentoni che hanno scandito il cammino social della community aliciana, che ci ha abituato a neologismi di ogni genere e di ogni provenienza.
Da oggi però potrete trovarli tutti in un’unica raccolta: l’Aliciclopedia, una specie di enciclopedia ironica, che cataloga le 100 espressioni più geniali e divertenti scoperte da Alici Come Prima nei suoi primi sette anni di vita, le citazioni più creative che gli intervistati di Andrea hanno declamato ai suoi microfoni. I termini sono catalogati in undici diverse categorie e illustrati da un fumettista partenopeo dall’identità segreta: Coi, il quale, con uno stile che ricorda quasi quello della smorfia napoletana, interpreta ogni singola espressione aliciclopedica con un tocco artistico.

L’Aliciclopedia non è il solito libro di uno youtuber, non si pone l’obiettivo di raccontare la biografia di un personaggio social, piuttosto Andrea, nel suo libro, ripercorre insieme al lettore i momenti più belli trascorsi insieme, rendendo pubblico qualche aneddoto personale, retroscena della sua carriera o dei video più famosi. Il vero elemento di novità portato da questo simil vocabolario è quello di traslare il mondo social sulla carta stampata, infatti questo libro favorisce la CONDIVISIONE, dedicando la pagina iniziale e la pagina finale alla creatività del lettore, il quale all’inizio viene stimolato a scrivere sul libro una dedica alla persona a cui ha eventualmente deciso di regalarlo, invitandolo ad utilizzare il termine che meglio lo rappresenta, tra quelli elencati nel testo. Viceversa sulla pagina finale, il lettore viene invitato ad aggiungere un termine che secondo la propria visione manca tra le pagine appena lette, arricchendolo della propria definizione e favorendo così l’interattività, caratteristica del mondo moderno a cui i giovani sono abituati oggi.

Insomma l’Aliciclopedia non è un libro banale, è auto prodotto, come ogni cosa realizzata da ACP e scritto interamente da Andrea, in maniera autonoma, durante il primo lockdown. Può essere letto tutto d’un fiato o all’occorrenza quando si cerca la parola giusta da utilizzare in un discorso, quel che è certo è che l’altisonante contrasto tra le colorite espressioni dialettali e la loro forbita definizione è la chiave che vi terrà attaccati a questo testo.

Per acquistare il libro https://www.amazon.it/Aliciclopedia-raccolta-neologismi-napoletano-millennio/dp/B08NW87M5P/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&dchild=1&keywords=aliciclopedia&qid=1606250796&sr=8-1

Continua a leggere

Le Notizie più lette