Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Coronavirus

Napoli, cento lavoratori di Asia positivi al Covid: problemi nella raccolta differenziata

Pubblicato

in

asia contagi lavoratori


. Cento lavoratori di Asia in quarantena per il Covid: ci saranno problemi nella raccolta dei rifiuti in città, l’azienda ricorre alle sostituzioni. A dare la notizia l’azienda del Comune di responsabile della raccolta dei rifiuti che spiega: “Fortunatamente nessun lavoratore presenta una gravità della malattia tale da richiedere terapie intensive e gli ospedalizzati sono poche unità. Tuttavia – prosegue la nota – l’assenza dal lavoro di un centinaio di lavoratori si protrarrà per settimane, con una ricaduta negativa importante sui livelli di servizio che la città richiede. Al fine di garantire, comunque, il massimo svolgimento dei servizi programmati e di quelli aggiuntivi, l’azienda ha provveduto a richiedere un maggior impegno di lavoro straordinario ai suoi dipendenti ed è ricorsa all’impiego di lavoro somministrato per tutto il periodo nel quale sarà necessario provvedere all’integrazione degli equipaggi per lo svolgimento dei regolari servizi di igiene urbana e raccolta dei rifiuti”. Asia assicura che “ogni sforzo, d’intesa con l’Amministrazione comunale, sarà compiuto per assicurare il più regolare servizio alla città, nell’auspicio di non essere ancor più duramente colpiti dalla pandemia. A tal proposito, Asia Spa ha dispiegato tutte le misure di prevenzione e sicurezza dei propri lavoratori, nel rispetto di ogni norma e protocollo e con il confronto permanente con le organizzazioni sindacali. L’azienda augura ai propri lavoratori, risultati positivi al coronavirus, una pronta guarigione, ringrazia le maestranze che si stanno prodigando per sopperire alle oggettive difficoltà organizzative del momento e invita la cittadinanza a comprendere lo sforzo straordinario che è richiesto alla nostra azienda in questa particolare circostanza”, conclude la nota.

Pubblicità

Coronavirus

Coronavirus, morto ad Avellino turista francese sbarcato a Napoli

Pubblicato

in

ospedale moscati avellino

 E’ morto nel Covid Hospital dell’Azienda ospedaliera “San Giuseppe Moscati” di Avellino il 78enne turista francese sbarcato da una crociera a e giunto al pronto soccorso dell’ospedale irpino a bordo di un’ambulanza lo scorso 14 ottobre.

Risultato positivo al coronavirus, il 78enne è stato ricoverato al Covid Hospital, dove il 16 ottobre è stato intubato. Grazie alla collaborazione di un mediatore culturale, la figlia dell’uomo, arrivata dalla Francia qualche giorno dopo il ricovero del padre, è stata puntualmente aggiornata sulle condizioni di salute del paziente.

Nel pomeriggio si è registrato anche un secondo decesso nel Covid Hospital del “Moscati” di Avellino: si tratta di una donna di 79 anni di Baiano (Avellino), giunta ieri al pronto soccorso. Già in sorveglianza sanitaria per positività al coronavirus, è stata ricoverata in terapia subintensiva.

Continua a leggere

Coronavirus

Covid: 15 casi positivi nel gruppo squadra della Nocerina

Pubblicato

in

covid nocerina

Quindici casi di positivita’ al Coronavirus sono stati riscontrati nel gruppo squadra della Nocerina, squadra di calcio militante nel girone G di serie D.

Si tratta di 11 calciatori e di 4 componenti dello staff. “La societa’ ha attivato tutte le procedure previste dal protocollo in vigore e informato le autorita’ per le procedure correlate”, si legge in una nota diramata dal club che, oltre agli allenamenti della prima squadra, ha sospeso in via precauzionale anche “tutte le attivita’ del settore giovanile per le prossime due settimane”.

La Nocerina, inoltre, chiedera’ il posticipo della sfida contro il Gladiator, in programma domenica pomeriggio.

Continua a leggere

Le Notizie più lette