Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy

Campania

Maltempo: a singhiozzo i collegamenti con Ischia e Procida

Pubblicato

in

olbia


Maltempo: a singhiozzo i collegamenti con Ischia e

A causa del forte vento di scirocco i collegamenti marittimi per Ischia e Procida sono attualmente effettuati a singhiozzo, con numerose cancellazioni. Sospese le corse degli aliscafi per entrambe le isole le compagnie di navigazione stanno assicurando al momento alcuni collegamenti per Napoli e Pozzuoli solo con navi; previste ulteriori sospensioni per la serata.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Forte vento di scirocco nel #GolfodiNapoli

Continua a leggere
Pubblicità

Napoli e Provincia

Arzano: piove sul bagnato e si sommano danni ai danni

Pubblicato

in

arzano

 Giuseppe Capezzuto coordinatore locale del Popolo della Famiglia dichiara – La commissione straordinaria ha emanato ieri un’ordinanza che impone una sorta di lockdown anomalo in quanto “colpisce quasi esclusivamente”, il commercio locale già fortemente penalizzato dal precedente lockdown e da una politica assente da ormai troppo tempo che non ne tutela gli sforzi ne incentiva la crescita – le attività  commerciali fatte prevalentemente a conduzione familiare, vanno tutelate, invece ancora una volta constatiamo che si prendono decisioni che non tengono conto dei danni che si arrecano a queste famiglie. 

Prevenire il propagarsi del virus non vuol dire “ammazzare l’economia di una città già lasciata a se stessa”. Prevenire i contagi non trova la soluzione chiudendo i negozi inducendo ad un Esodo certo gli Arzanesi verso servizi nei paesi limitrofi. Che soluzione è questa?Paghiamo la mancanza di organi di controllo e decisioni prese in modo drastico. Paghiamo ancora una volta la mancanza di una politica che si cali nei bisogni dei cittadini, di una città che ormai davvero non ce la fa più!

Conclude Capezzuto – come Popolo della Famiglia di Arzano, chiediamo a tutti gli organi competenti di rivedere urgentemente questa NON CHIARA ne FUNZIONALE ordinanza a tutela di chi ne sta pagando le conseguenze senza esserne direttamente colpevole.
Ci occorrono soluzioni concrete, condivise e che siano veramente utili a contenere i contagi, non ad ammazzare il commercio Arzanese e incentivare gli stessi Arzanesi ad andare fuori paese sentendosi cittadini di tutti tranne che di Arzano.

Continua a leggere

Campania

De Luca chiude scuole e Università fino al 30 ottobre

Pubblicato

in

scuole melito

De Luca chiude scuole e Università fino al 30 ottobre. Stop anche a lezioni universita’, salvo studenti primo anno.

Niente lezioni in presenza nelle scuole primarie e secondarie in Campania da domani fino al 30 ottobre: e’ una delle misure anticovid contenute nell’ordinanza che il governatore Vincenzo De Luca sta per firmare, e di cui la Regione anticipa una sintesi. Sono anche sospese le attivita’ didattiche e di verifica in presenza nelle Universita’, fatta eccezione per quelle relative agli studenti del primo anno.  In Campania sono vietate tutte le feste con invitati estranei al nucleo familiare convivente. Lo prevede un’ordinanza firmata dal governatore Vincenzo De Luca che e’ in corso di pubblicazione. Lo stop riguarda anche le celebrazioni relative a “cerimonie, civili o religiose” in luoghi pubblici, aperti al pubblico e privati, al chiuso o all’aperto.Divieto di vendita di cibo da asporto dopo le 21. È quanto prevede un’ordinanza firmata dal presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca e in corso di pubblicazione sul Burc. Resta consentito il delivery senza limiti di orario.

“In relazione alla situazione epidemiologica esistente – si legge in una nota della Regione – sono state adottate misure rigorose con il doppio obiettivo di limitare al massimo le circostanze di assembramenti pericolosi in ogni ambito, privato e pubblico, e con l’obiettivo di ridurre al massimo la mobilita’ difficilmente controllabile”.  Oltre allo stop alla didattica in presenza, dovuto al “livello di contagio altissimo registrato anche nelle famiglie e derivante da contatti nel mondo scolastico”, l’ordinanza vieta “le feste, anche conseguenti a cerimonie, civili o religiose, in luoghi pubblici, aperti pubblico e privati, al chiuso o all’aperto, con invitati estranei al nucleo familiare convivente”. Sono inoltre sospese le attivita’ di circoli ludici e ricreativi si raccomanda agli enti e uffici competenti di differenziare gli orari di servizio giornaliero del personale in presenza. A tutti gli esercizi di ristorazione, inoltre, e’ fatto divieto di vendita con asporto dalle ore 21, mentre resta consentito il delivery senza limiti di orario.

Continua a leggere

Le Notizie più lette