Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Cronaca Napoli

Eccesso di velocita’, patente ritirata a de Laurentiis jr

Pubblicato

in



Patente ritirata e 532 euro di multa per eccesso di velocita’ al vicepresidente del Napoli, Edoardo de Laurentiis, figlio del patron Aurelio.

Lo riferiscono oggi Il Mattino e l’edizione partenopea di Repubblica. De Laurentiis jr e’ stato fermato dalla polizia municipale sabato scorso in via Coroglio, a Napoli, dove e’ in vigore il limite a 30 chilometri orari: l’autovelox ha segnalato che la Volvo del vicepresidente del Napoli sfrecciava a 80 chilometri all’ora. Il numero due del club azzurro rischia ora la sospensione della patente da uno a tre mesi.

Continua a leggere
Pubblicità

I fatti del giorno

Al Policlinico Vanvitelli di Napoli riconvertiti 100 posti letto in Covid

Pubblicato

in

L’Azienda Ospedaliera Universitaria “Luigi Vanvitelli” ha disposto interventi organizzativi urgenti per la disponibilità di posti letto rete “Covid 19”.

Sulla base di quanto previsto e disposto dalla “Unità di crisi regionale Emergenza epidemiologica Covid 19”, il Policlinico si trova nella improrogabile esigenza di dover realizzare ogni percorso possibile per la attivazione di posti letto, consapevole della emergenza epidemiologica che si sta vivendo in tutto il territorio regionale e nazionale.

Il Direttore generale, Antonio Giordano, di intesa con il Rettore e con i Direttori DAI, ha disposto la temporanea trasformazione di due Padiglioni, presenti nel Complesso Cangiani, afferenti all’Azienda Ospedaliera Universitaria “Luigi Vanvitelli”.
Nello specifico, la riconversione riguarderà l’edificio 3 (50 posti letto) e l’edificio 17 (50 posti letto) di Cappella Cangiani in Struttura “Covid”.
I lavori di riconversione sono in corso e già nei prossimi giorni saranno operativi i primi incrementi di posti che si aggiungono ai 23 già disponibili.

Continua a leggere

I fatti del giorno

A Napoli 2900 telefonate al giorno al 118, ma manca il personale

Pubblicato

in

2900 telefonate 118 napoli

A Napoli 2900 telefonate al giorno al 118. Sos del responsabile, servono anche infermieri ed autisti ambulanze.

 

2900 telefonate al giorno, oltre 200 interventi e una carenza di personale che supera le 60 unita’ tra medici, infermieri e autisti delle ambulanze: sono i numeri del 118 di Napoli, illustrati da Giuseppe Galano, direttore del 118 Napoli e coordinatore del soccorso regionale. “Abbiamo una carenza storica di personale che, in questo momento si fa sentire di piu’ – dice Galano – Avremmo bisogno almeno di 30 medici, 30 infermieri, e oltre 10 autisti delle ambulanze. Attualmente, in servizio siamo in 250”.

“Ci serve una mano – aggiunge – il lavoro e’ aumentato e la carenza di personale, che e’ in ogni caso storica, si sente anche di piu'”. Al centralino del 118 arrivano richieste di ogni tipo, a ognuna il personale si presenta vestito con Dpi nuovi: guanti, maschera, visiera, calzari. “Partiamo dal presupposto che non sappiamo cosa ci troveremo di fronte – spiega Galano – quindi il nostro personale segue rigidi protocolli ogni volta”. E, tra un intervento e l’altro, vanno sanificati, sempre, mezzi e uomini. “Questo comporta che, per il tempo necessario a svolgere queste operazioni – sottolinea – abbiamo ancora meno personale in strada”.

Continua a leggere

Le Notizie più lette