Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Calcio

L’Atalanta passeggia all’Olimpico e ne rifila 4 alla Lazio

Pubblicato

in



Quattro gol al Torino, quattro alla : l’ di Gian Piero Gasperini e’ una macchina quasi perfetta e lo dimostra anche contro la formazione di Simone Inzaghi nel recupero della prima giornata di campionato.

 

All’Olimpico finisce 4-1 per la formazione bergamasca che ipoteca il risultato gia’ nei primi 45 minuti grazie alle reti di Gosens, Hateboer e Gomez e lo fissa nella ripresa, ancora con Gomez dopo l’illusorio gol di Caicedo. I bergamaschi raggiungono a quota 6 punti Inter, Napoli, Milan e Verona e anche se si sono giocate solo due giornate e’ chiaro che la formazione allenata da Gasperini sapra’ ancora dire la sua, gioca con personalita’ e quel pizzico di cinismo da vera big. La , che ancora non pyuo’ contare sui nuovi acquisti, paga a caro prezzo anche qualche errore di troppo. Al confronto di questa sera e si presentano reduci dalle vittorie contro Cagliari e Torino. Inzaghi si affida alla stessa formazione che ha vinto in Sardegna, l’unico cambio, a pochi minuti dal fischio d’inizio, riguarda Correa che durante il riscaldamento ha accusato un fastidio alla schiena: al suo posto dal 1′ c’e’ Caicedo.

L’ risponde col 3-4-2-1 con Zapata in avanti e Gomez e Malinovskyi a supporto. In mezzo al campo Freuler e Pasalic con Hateboer e Gosens esterni. In difesa torna Djimsiti, con lui Toloi e Palomino. Parte forte la che al 7′ ha un’occasione con Marusic il suo diagonale e’ respinto da Sportiello, arriva Immobile ma l’interventi di Palomino e’ provvidenziale. L’ al 10′ trova il gol del vantaggio con Gosens: Gomez mette in mezzo, c’e’ una sponda di Hateboer, Gosens a centro area raccoglie e segna. I biancocelesti protestano per una presunta spinta ma il gol viene convalidato. La partita e’ nervosa, la non riesce a essere realmente pericolosa e sbaglia tanto. Alla mezzora l’ raddoppia con Hateboer che di destro su invito di Gosens batte Strakosha. Il raddoppio bergamasco scuote i padroni di casa che un minuto dopo, al 33′, colpiscono la traversa con Immobile poi sul batti e ribatti in area a Caicedo non riesce il colpo vincente.

Al 41′ arriva il tris dell’ con Gomez che recupera un pallone rinviato da Patric, entra in area e segna. Al 43′ occasione per i biancocelesti con Marusuic ma il suo tiro e’ centrale. La ha un’ultima chance con Lazzari che invece di tirare la mette in mezzo ma la conclusione di Leiva non impensierisce Sportiello. La nella ripresa parte con un altro piglio e al 9′ va vicinissima al gol con Marusic, gol che arriva al 12′ con Caicedo servito in area da Milinkovic-Savic.

Un minuto dopo Immobile si divora il gol del possibile 2-3 ma l’ rimette le distanze al 16′ con un gran gol di sinistro all’incrocio dei pali del (assist di Malinovskyi) per il 4-1 per gli ospiti e la doppietta personale dell’argentino. Nonostante il passivo la non molla. Simone Inzaghi manda in campo Escalante, Akpa-Akpro e Anderson che danno un po’ piu’ di vivacita’. Al 30′ Caicedo invoca un calcio di rigore dopo un contrasto in area con Romero ma viene ammonito. L’ inserisce anche Lammers e Muriel con quest’ultimo che sfiora il gol del 5-1 per gli orobici. La gioca in attacco fino al triplice fischio, ma questa e’ la serata dell’.

Continua a leggere
Pubblicità

Calcio

Sibilia: Il blocco del calcio dilettantistico è un disastro, qualcuno si prenda responsabilità’

Pubblicato

in

Sibilia: Il blocco del calcio dilettantistico è un disastro, qualcuno si prenda responsabilità’

“La Lega Dilettanti, e le societa’ stesse, ha fatto di tutto per garantire la ripresa dello sport di base dopo il lockdown, mettendo a disposizione ingenti risorse economiche e compiendo ulteriori sacrifici. La misura adesso e’ colma e qualcuno dovra’ prendersi la responsabilita’ di un disastro annunciato, invece di continuare a lanciare numeri e fare proclami come se il calcio a cui pensare fosse solo quello di vertice”. Cosi’ il presidente della Lega nazionale dilettanti, Cosimo Sibilia, che chiede “gli aiuti promessi, altrimenti sara’ la morte di migliaia di realta’ dilettantistiche”.

Continua a leggere
Pubblicità

DALLA HOME

Pubblicità

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci la tua email:

Gestito da Google FeedBurner

Le Notizie più lette