Domani riapre la scuola in gran parte della Campania

SULLO STESSO ARGOMENTO

Domani riapre la scuola in gran parte della Campania: a Napoli ingressi scaglionati per classi e orario a partire dal 28.

 

Domani la campanella suonera’ per gli studenti della Campania. A Napoli, le scuole hanno adottato misure di sicurezza anticovid, cercando di ridurre i disagi per studenti e famiglie. Molti istituti si sono organizzati con ingressi scaglionati e, laddove possibile, hanno sfruttato gli spazi disponibili, anche spostando in altre sedi, le succursali, le classi. O, ancora, hanno diviso le classi in 2 cosi’ da avere un minor numero di alunni nelle aule e rispettare il distanziamento richiesto.

Le scuole che sono state seggio elettorale riapriranno, in base all’ordinanza del sindaco di Napoli , su indicazione della Asl, a partire da lunedi’ 28 (anche altre citta’ hanno scelto la stessa data), cosi’ da consentire tutte le operazioni di sanificazioni necessarie per garantire la sicurezza a studenti, docenti e tutto il personale della scuola. Le scuole invitano tutti al “massimo rispetto delle regole previste” e tutte ricordano “l’obbligo della mascherina chirurgica” all’interno degli edifici.

    L’Istituto comprensivo Fiorelli ha previsto ingressi separati a seconda del grado di scuola frequentata. Cosi’ domani e dopodomani, per la scuola dell’Infanzia, entreranno solo i nuovi iscritti con l’ingresso alle 9 e l’uscita alle 11. I bambini bambini possono essere accompagnati da un solo genitore munito di mascherina chirurgica. Per la scuola primaria, domani e dopodomani, entreranno solo le prime classi Slitta al 28 settembre la prima campanella per gli alunni della scuola De Amiciis. In una comunicazione, la dirigente scolastica Adelia Pelosi, informa genitori e alunni che l’apertura dell’istituto slitta perche’ molti locali sono interessati da lavori di manutenzione e “non c’e’ il tempo di procedere alle nuove attivita’ di sanficazione” entro oggi cosi’ da consentire il ritorno a scuola degli alunni.

    Per l’istituto paritario Pontano, gli ingressi sono scaglionati per fasce orarie, classi di appartenenza, e scuola che si frequenta. Ingressi scaglionati per classe e orari anche nel liceo Fonseca, centro storico di Napoli, in questo caso le prime classi entreranno dieci minuti dopo le altre. All’istituto comprensivo Adelaide Ristori, invece, scuola primaria e secondaria di primo grado inizieranno lunedi’ 28 settembre.

     






    LEGGI ANCHE

    Napoli, tragedia di San Giovanni a Teduccio, raccolta fondi on line per i figli rimasti orfani

    È partita una raccolta fondi organizzata da Antonio Molisso sulla piattaforma  GoFundMe per aiutare i figli della coppia di san Giovanni a Teduccio morta...

    Fuori venerdì 23 febbraio ‘Realness’, il nuovo singolo di Cecchy

    Nuovo singolo di Cecchy "Realness" in uscita venerdì 23 febbraio "Cecchy continua a raccontare la complessa realtà del quartiere di Ponticelli con il suo...

    A Scena Teatro workshop con Giuseppe Sartori ‘Premio Stampa Teatro’

    Workshop teatrale con Giuseppe Sartori: "Premio Stampa Teatro" Il “Teatralmente parlando” è il workshop che si terrà presso l'Auditorium del centro sociale di Salerno...

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE