Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy

Coronavirus

Coronavirus, altri 2 casi a Torre del Greco: in isolamento 31 persone

Pubblicato

in

coronavirus torre del greco


Altri due nuovi casi di coronavirus sono stati certificati nella giornata di ieri a ​Torre del Greco.

 

A comunicarlo è il Centro Operativo Comunale – al termine del consueto aggiornamento quotidiano con i Responsabili sanitari dell’​ASL Na3 Sud​ e con l’​Unità di Crisi Regionale – che precisa trattarsi della positività – accertata a mezzo tampone – di un quarantenne di origini rumene e di una sessantunenne, attualmente in isolamento domiciliare.
Muta, così, ulteriormente il bilancio della​ centottantesima giornata consecutiva di attività del ​ C.O.C.:​
Totale ospedalizzati:​ 1;
Totale in isolamento domiciliare:​ 31;
Totale guariti dal COVID 79;
Totale decessi:​ 20;
Totale tamponi giornalieri: 25 (23 Negativi; 2 Positivi).
Continua, nel frattempo, l’ulteriore attività di screening ​ dei tamponi di già praticati sul territorio comunale e ancora al vaglio delle indagini di laboratorio.
Il C.O.C., inoltre, sottolinea l’obbligo di autodenuncia, entro le ventiquattro ore, al Dipartimento di prevenzione dell’ASL territorialmente competente per i cittadini rientranti dall’estero – attraverso il modulo reperibile e scaricabile sul sito: aslnapoli3sud.it – al fine di richiedere la somministrazione dei test sierologici e dei tamponi.
Altresì, si ribadisce – ai fini di una più agevole ed immediata comunicazione con i cittadini – che coloro ai quali è stato praticato il tampone e che restano, al momento, in attesa di conoscerne l’esito possono – nel pieno rispetto e tutela della privacy – rivolgersi al numero telefonico 0818830736
reperibile tutti i giorni dal Lunedì al Venerdì, dalle ore 9.00 alle ore 15.00.

Continua a leggere
Pubblicità

Avellino e Provincia

Invita a mettere mascherina, barista sfregiato ad Avellino

Pubblicato

in

Invita a mettere mascherina, barista sfregiato ad Avellino

 

Ha visto entrare un gruppo di persone nel suo locale e ha chiesto a tutti di indossare la mascherina, secondo quanto previsto dalla normativa anti-Covid. Ma per tutta risposta nel gruppo composto da sei persone, una donna ha cominciato a insultare il giovane barista dell’Antica Gelateria del Corso, di piazza Liberta’ ad Avellino. L’esercente ha risposto che non poteva consentire l’ingresso nel suo bar senza dispositivo di protezione, e per tutta risposta un uomo ha afferrato un portatovaglioli metallico e lo ha scagliato contro il barista ferendolo al volto. Il gruppo e’ poi fuggito facendo perdere le sue tracce. Il barista ha chiesto aiuto alla polizia e una pattuglia della squadra volante della questura ha raggiunto il locale e soccorso il barista che aveva il volto tutto insanguinato. Suturato in pronto soccorso ad Avellino, ha rimediato uno sfregio permanente e una prognosi di dieci giorni. Gli agenti hanno acquisito le immagini dell’impianto di videosorveglianza e i sei avventori sarebbero in via di identificazione.

Continua a leggere



Coronavirus

Coronavirus a Scafati, il sindaco firma l’ordinanza per la chiusura dei centri anziani

Pubblicato

in

Coronavirus a Scafati, il sindaco firma l’ordinanza per la chiusura dei centri anziani

Scatta la chiusura dei centri anziani a Scafati. Lo ha deciso il sindaco Cristoforo Salvati che nella mattinata di oggi, giovedì 1 ottobre, ha firmato una nuova ordinanza per contenere i nuovi contagi da coronavirus sul territorio comunale.
“Cari concittadini, come avevo anticipato negli ultimi giorni, ho deciso di adottare una serie di misure restrittive per arginare la diffusione del Covid 19 sul nostro territorio – ha spiegato il primo cittadino – anche alla luce dell’incremento del numero dei casi che si sta registrando da un mese a questa parte a livello regionale e anche nella nostra città. Ritenendo assolutamente prioritario, in questa delicata fase, tutelare soprattutto le fasce più fragili della popolazione, ovvero i soggetti più esposti al rischio di contrarre il virus come gli anziani, ho deciso di disporre, con un’ordinanza firmata questa mattina, la chiusura di tutti i centri anziani, anche in considerazione del fatto che in tali luoghi di aggregazione risulta più difficile rispettare le norme del distanziamento sociale”.
“Non avrei voluto adottare nuovamente misure restrittive di tal genere ma la mia doppia veste di medico e sindaco di questa città mi impone di fare delle scelte (anche impopolari) a tutela dei miei concittadini, a partire dai soggetti più fragili. Sono pronto a mettere in campo ogni altra azione necessaria per scongiurare l’ulteriore diffusione del virus.
Sempre questa mattina, ho chiesto alla polizia municipale e ai carabinieri di effettuare maggiori controlli sul rispetto delle norme anti-covid attraverso il pattugliamento del territorio e ho, nel frattempo, scritto al prefetto di Salerno Francesco Russo per chiedere l’invio di un contingente militare nella nostra città affinché si possano incrementare le attività di controllo delle forze dell’ordine locali finalizzate a garantire il rispetto delle norme anticontagio”.

 

Continua a leggere



Pubblicità

DALLA HOME

Pubblicità

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci la tua email:

Gestito da Google FeedBurner

Le Notizie più lette