Arrestati gli altri due finti carabinieri autori della rapina di Pompei: recuperato il bottino

sant'antonio abate
foto di repertorio

I carabinieri hanno rintracciato e arrestato altre due persone del gruppo che questa mattina all’alba ha tentato una rapina nel B&B Villa Aurelia di Pompei.

 

Completamente recuperata la refurtiva; denaro contante, orologi e gioielli sono stati restituiti alle vittime. Nel corso delle operazioni sono state sequestrate 4 pistole (di cui due a salve), munizioni, manette, casacche con la scritta Carabinieri, un Jammer, una paletta simile a quelle utilizzate dagli uomini dell’Arma, guanti, passamontagna e un’auto rubata, in cui era stato installato anche un lampeggiante. I proprietari dell’albergo e i clienti hanno raccontato minuti di orrore interrotti grazie al sangue freddo di una ragazza cliente dell’hotel, alla tempestivita’ dell’operatore del 112 e dell’intervento delle pattuglie. I 4 arrestati sono in carcere in attesa di giudizio. Le indagini continuano per rintracciare ulteriori complici nella rapina.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Pompei, tentano una rapina in un B&B vestiti da carabinieri: arrestati da quelli veri

Grazie anche all’utilizzo dell’elicottero e delle unita’ cinofile, i carabinieri della compagnia di Torre Annunziata hanno quindi rintracciato e arrestato  gli altri due malviventi. I quattro arrestati sono stati rinchiusi in carcere in attesa di giudizio. Sotto il coordinamento della procura di Torre, sono in corso le indagini per rintracciare gli altri protagonisti della rapina.

9 Agosto 2020 @ 20:33 / Cronache della Campania