Seguici sui Social

Cronaca

Torre Annunziata, il sindaco scrive al Prefetto dopo il fallito agguato tra la folla

PUBBLICITA

Pubblicato

il

carabinieri torre annunziata

”Un maggiore presidio del territorio”. E’ la richiesta formulata dal sindaco di Torre Annunziata, Vincenzo Ascione, al prefetto di Napoli, Marco Valentini.

 

L’iniziativa trae lo spunto dall’agguato manacato contro il ras del clan Gionta, Salvatore Palumbo detto Tore o’ maccato avvenuto sabato sera a corso Vittorio Emanuele, fatto che il primo cittadino non esita a definire ”un episodio di una gravita’ assoluta”.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Torre Annunziata, agguato fallito al ras Palumbo: dalle telecamere le immagini dei killer in azione

 

”Non si ha il minimo rispetto della vita umana – continua Ascione – visto che i colpi di pistola sparati avrebbero potuto colpire ignari passanti che si trovavano ancora in strada a quell’ora. L’amministrazione comunale condanna fermamente questo episodio criminale che tende a generare paura e a colpire il tessuto socio-economico di una citta’ gia’ duramente provata dal Covid-19. Siamo fiduciosi che le forze dell’ordine e la magistratura presto riusciranno ad assicurare i colpevoli di questo crimine alla giustizia”.Gia’ lo scorso 16 giugno si era svolta in Prefettura la riunione del comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica durante la quale il sindaco di Torre Annunziata aveva ”esposto al prefetto di Napoli,  Marco Valentini – come sottolinea lui stesso – viva preoccupazione per la recrudescenza criminale a Torre Annunziata.

LEGGI ANCHE  Mancano gli anestesisti all'ospedale di Sorrento

Ho parlato di una serie di cantieri pubblici e privati in corso e della paura che suscitano questi episodi di chiara matrice criminale negli imprenditori e negli operatori del commercio. Ho ribadito con forza che se vogliamo vincere questa battaglia e’ necessario un maggiore presidio del territorio”.”Il prefetto – conclude il primo cittadino – ha ben compreso la gravita’ della situazione e si e’ impegnato ad intervenire in tempi brevi nella direzione da me auspicata”.



Continua a leggere
Pubblicità

Area Flegrea

Quarto, in giro con hashish: a casa aveva 12 panetti

Pubblicato

il

Quarto, in giro con hashish: a casa aveva 12 panetti e una pistola replica priva del tappo rosso.

Ieri mattina gli agenti del Commissariato di Pozzuoli, durante un servizio di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti, hanno controllato in via Campana un uomo in sella a uno scooter trovandolo in possesso di un panetto di circa 100 grammi di hashish e di un bilancino di precisione occultati nel marsupio.

Inoltre, i poliziotti hanno rinvenuto presso la sua abitazione altri 12 panetti della stessa sostanza del peso di circa 1,2 kg, una pistola replica priva del tappo rosso con caricatore e 45 cartucce a salve cal.8, due cartucce per fucile da caccia cal.12 e un coltello a serramanico della lunghezza di circa 13 cm.
M.L., 42enne puteolano, è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Continua a leggere

Le Notizie più lette