Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy

Caserta e Provincia

Imprenditore picchiato per aver rifiutato il pizzo: presi 4 dei Casalesi. I NOMI

Pubblicato

in

imprenditore picchiato


Quattro presunti estorsori del sono stati fermati dai carabinieri su ordine della Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli con l’accusa di tentata estorsione ai danni di un imprenditore di Castel Volturno.

 

L’uomo, secondo quanto è emerso dalle indagini, sarebbe stato anche pestato violentemente dopo aver opposto un netto rifiuto alla richiesta di pagare il ‘pizzo’. In manette sono finiti il 43enne , il 39enne , di 34 anni, rintracciati tra Castel Volturno e Mondragone, e il 50enne , fermato a Villaricca, nel Napoletano.

I fatti sarebbero accaduti tra fine giugno ed inizio luglio, quando Arillo, elettricista, – secondo la ricostruzione degli investigatori – si e’ presentato alla vittima facendogli capire che di li’ a poco alcuni esponenti della fazione Bidognetti dei Casalesi si sarebbero fatti vivi nella sua azienda per chiedergli la tangente.

In effetti Barbato, Cacciapuoti e Sagliano – hanno accertato i carabinieri – si sarebbero recati piu’ volte dalla vittima chiedendo il pizzo, e di fronte ad un secco “no”, sarebbero ritornati punendo l’imprenditore con un violento pestaggio, con tanto di pistola esibita in faccia.

Continua a leggere
Pubblicità

Campania

Caserta, trovato morto nel bagno con una ferita, indagano i carabinieri

Pubblicato

in

Caserta, trovato morto nel bagno con una ferita, indagano i carabinieri
La tragedia in viale Lincoln a Caserta. Si ipotizza un incidente domestico. Indagano i carabinieri sulla morte di un 81enne di Caserta avvenuta nel suo appartamento in viale Lincoln. Il corpo dell’anziano è stato ritrovato esanime con una vistosa ferita nella parte laterale del dorso. Era in bagno, vestito, al momento del ritrovamento da parte della nipote che non aveva notizie dell’uomo, che viveva da solo, da ieri. Il personale del 118 accorso non ha potuto far altro che constatare il decesso dell’81enne. I segni ritrovati sul corpo dell’anziano sono presumibilmente compatibili con una caduta accidentale. Un incidente domestico con un tragico epilogo è la dinamica più plausibile al vaglio dei carabinieri di Caserta che proseguono le indagini per far luce sulla vicenda.

 

Continua a leggere



Pubblicità

DALLA HOME

Pubblicità

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci la tua email:

Gestito da Google FeedBurner

Le Notizie più lette