Napoli, piazza Medaglie d’Oro: sparita la rete del transennamento. Incredibile: lasciati infissi sul marciapiede solo pericolosi tondini in ferro!

L’ennesima testimonianza dello stato d’incuria e d’abbandono che, da diverso tempo a questa parte, affligge la collina partenopea, che comprende i quartieri del Vomero e dell’Arenella, anche per l’assenza delle necessarie attività di controllo da parte degli uffici competenti, arriva da Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari. ” Quando l’episodio mi è stato segnalato, attraverso delle foto, non volevo credere ai miei occhi – esordisce Capodanno -. Nei pressi della mezzeria di un tratto di marciapiede di una delle piazze più affollate e trafficate di risultavano infissi diversi tondini di ferro, sui qauli erano presenti residui di nastri di plastica, con una situazione generale di presumibile pericolo per i passanti, specialmente al calar delle tenebre “.

” Stamani ho dunque effettuato un sopralluogo – sottolinea Capodanno -. Così ho potuto appurare che, a seguito del presumibile pericolo per la caduta di calcinacci, era stato disposto tempo addietro il transennamento di due tratti di marciapiede, rispettivamente in piazza Medaglie d’Oro e in via Menzinger “.

ADS

” Ma – puntualizza Capodanno – mentre il transennamento su via Menzinger era ancora in essere, sul marciapiede di piazza Medaglie d’Oro erano presenti, infissi al suolo, solo sei tondini di ferro, attraverso i quali i passanti dovevano fare lo slalom. Tondini che presumibilmente erano stati posti a sostegno alla rete in plastica arancione da cantiere che abitualmente si utilizza per transennare i tratti interdetti al passaggio, in caso di pericolo. Ma della rete nessuna traccia: scomparsa! Senza che si sia potuto appurare quando, chi e perché l’avesse eliminata lasciando in sede i soli supporti “.

” Ovviamente – aggiunge Capodanno – le persone non essendo a conoscenza del precedente transennamento continuavano anche stamattina tranquillamente a passeggiare lungo l’intero marciapiede “. Capodanno al riguardo richiama l’attenzione degli uffici competenti, affinché intervengono con l’urgenza del caso. Delle due l’una: o permane lo stato di pericolo e allora bisogna ripristinare la rete di plastica arancione attualmente scomparse, adottando tutti gli accorgimenti del caso anche per la segnalazione del transennamento, o il pericolo è stato eliminato e allora bisogna provvedere a togliere anche i tondini di ferro infissi al suolo, che oltre ad essere un intralcio potrebbero costituire un pericolo nella deambulazione dei passanti “



Collaboratore di lunga data di Cronache della Campania Da sempre attento osservatore della società e degli eventi. Segue la cronaca nera. Ha collaborato con diverse redazioni.

    Napoli, a Scampia, incendianti ancora una volta i cassonetti della differenziata

    Notizia precedente

    San Giorgio: Via Pagliare, progetto per la riqualificazione, intanto partono i primi interventi di messa in sicurezza

    Notizia Successiva

    Ti potrebbe interessare..