E’ Gianluigi Siniscalchi –  34enne napoletano già noto alle forze dell’ordine – la persona arrestata dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Napoli per detenzione di esplosivo.
Individuato e controllato in Via Labriola, Siniscalchi nascondeva nell’abitacolo della sua vettura un ordigno artigianale contenente 2 chili e mezzo circa di esplosivo.
Secondo gli investigatori la bomba – se fatta esplodere – avrebbe potuto distruggere un’autovettura.
Sequestrata e neutralizzata dai carabinieri del Nucleo Artificieri di Napoli, sarà sottoposta ad accertamenti che possano collegare le sue caratteristiche costruttive ad eventuali fatti di sangue o azioni intimidatorie. Il 34enne è ora in carcere.

Premio Piero Ciampi. A 40 anni dalla sua scomparsa, una edizione speciale

Notizia Precedente

Napoli, rapinano un giovane in via Mezzocannone: inseguti si schiantano. Presi due giovanissimi

Prossima Notizia

Ti potrebbe interessare..