Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy

Cronaca Napoli

Napoli, contromano in Tangenziale: identificati e denunciati i 6 autori

Pubblicato

in



Contromano in Tangenziale per sottrarsi ad un controllo della Polizia Stradale: identificati gli autori di questo folle gesto. I fatti risalgono alla notte del 12 gennaio quando sette giovani ragazzi, in sella di quattro motocicli, circolavano sulla Tangenziale di Napoli contromano e senza fare uso del casco protettivo.
A seguito di indagini eseguite dalla Sottosezione Autostradale  della Polizia Stradale di Fuorigrotta, alle dipendenze della Sezione della Polizia Stradale di Napoli, nella giornata di ieri i centauri sono stati tutti identificati e sanzionati per le infrazioni al Codice della Strada commesse.
In particolare, si tratta di cinque minorenni e due maggiorenni, V.S. di anni 17, O.A. di anni 16, P.L. di anni 16, O.S.P. di anni 20, I.D. di anni 17, A.V. di anni 15, M.G. di anni 20, tutti dell’area flegrea.A seguito di indagini e con l’ausilio delle immagini di videosorveglianza della società Tangenziale di Napoli S.p.A., gli investigatori avevano individuato i responsabili del gesto già dalle prime ore del mattino del giorno successivo.
Dalla ricostruzione degli eventi in argomento, emergeva che il gruppo di centauri percorreva l’arteria stradale in questione con direzione di marcia Pozzuoli-Vomero, diretti al quartiere collinare innanzi citato per raggiungere degli amici al bar.  Una prima sosta veniva effettuata all’interno dell’area di servizio “Antica Campana Est”, dove due motociclisti entravano regolarmente percorrendo la corsia di decelerazione ed ingresso alla predetta area. Diversamente, altri due vi facevano accesso effettuando un primo contromano ovvero percorrendo in senso contrario la corsia di uscita dalla predetta area di servizio. Dopo aver effettuato rifornimento ed una breve sosta all’interno del locale bar ivi presente, si reimmettevano in carreggiata secondo il regolare flusso di marcia. Dopo aver percorso, quasi interamente, la galleria “Solfatara” i centauri venivano raggiunti da una pattuglia della Polizia Stradale impegnata in un servizio di vigilanza sulla tratta. A tal punto, gli operatori, constatato che i motociclisti erano tutti privi di casco protettivo, intimavano l’alt ai conducenti dei veicoli, i quali rallentavano bruscamente e si disponevano in fila indiana sulla prima corsia di marcia. Gli stessi, decisi a sottrarsi al controllo degli agenti, invertivano repentinamente la marcia, effettuando una seconda manovra di contromano e percorrendo tutta la galleria in senso contrario fino all’uscita dello svincolo di “Via Campana” della Tangenziale, dopo essere transitati nuovamente all’interno della predetta area di servizio.
La pattuglia di tronco si poneva subito al rintraccio dei veicoli, ma tale accertamento sortiva esito negativo. Nonostante le molteplici segnalazioni visive dei veicoli circolanti nel normale senso di marcia, i centauri proseguivano nella condotta sconsiderata, incuranti delle possibili conseguenze del loro gesto.
Le indagini effettuate permettevano in breve tempo di accertare l’identità dei soggetti coinvolti, tutti giovani incensurati, che venivano successivamente sanzionati per le violazioni al c.d.s. emerse a seguito della condotta tenuta.
Sanzioni che hanno determinato il fermo amministrativo dei veicoli convolti e le previste  contestazioni in violazione degli artt. 116/15-17 cds, rappresentando che due dei conducenti risultavano alla guida dei veicoli senza aver conseguito la patente di guida,  la contestazione dell’art. 171/1-2-3 c.d.s., in quanto gli stessi non facevano uso del casco protettivo, oltre all’art. 176/1-a c. 19 e 22 per la percorrenza della carreggiata in senso di marcia opposto a quello consentito. L’ammontare totale delle sanzioni amministrativo contestate è superiore ai 30.000 euro.

Continua a leggere
Pubblicità

Cronaca Giudiziaria

Sequestrano il cognato del corriere della droga per un debito: presi 14 del clan Mazzarella. IL VIDEO

Pubblicato

in

Sequestrano il cognato del corriere della droga per un debito: presi 14 del clan Mazzarella. In manette anche i componenti della famiglia Bonavolta che gestivano “Le Shabby Cafè”, in via Toledo.

 

Nella mattinata odierna, la Squadra Mobile di Napoli, con la collaborazione della Squadra Mobile di Caserta, ha eseguito un’ordinanza cautelare, emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari su richiesta della DDA, nei confronti di 14 indagati gravemente indiziati di traffico internazionale e spaccio di sostanze stupefacenti. Con il medesimo provvedimento cautelare è stato, inoltre, disposto il sequestro di beni immobili, autovetture, motoveicoli, conti correnti e quote societarie.

Le attività di indagine, si legge nell’ordinanza, traggono origine dall’incendio sviluppatosi, in data 14 giugno 2018, all’interno del bar “Le Shabby Cafè”, in via Toledo n. 33 a Napoli, gestito da una delle società riconducibili agli indagati.

Gli elementi raccolti hanno consentito di individuare un consolidato traffico di cocaina, importata dai Paesi Bassi, riferibile alla famiglia BONAVOLTA, parte del cartello camorristico MAZZARELLA.

Il quadro indiziario è costituito dalle intercettazioni e dai riscontri, arresti e sequestri di sostanza stupefacente e di somme di denaro.

In particolare l’arresto di uno dei corrieri, avvenuto l’11.04.2019, al rientro da un viaggio dall’Olanda per conto dell’organizzazione, trovato in possesso di circa 7 kg si sostanza stupefacente del tipo cocaina ed il sequestro di una grossa somma di denaro, 557.410,00 euro, nei confronti di altri due corrieri, somma destinata all’acquisto di sostanza stupefacente e strettamente collegata ad uno degli innumerevoli viaggi organizzati per l’acquisto all’estero di sostanza stupefacente.

Ulteriore riscontro è stato acquisito con il sequestro di persona a scopo di estorsione nei confronti cognato di uno dei corrieri a causa di un debito, di 350.000,00 euro, per l’acquisto all’estero di sostanza stupefacente.

Di seguito si riportano i nomi degli arrestati:

1) BALZAMO Elena nata il 14.05.1985 a Napoli; 2) BONAVOLTA Luigi nato il 21.08.1993 a Napoli; 3) BONAVOLTA Mariano nato il 26.10.1975 a Napoli; 4) BONAVOLTA Salvatore nato il 6.9.1985 a Cercola (NA); 5) CAPUTO Roberto nato il 03.12.1993 a Napoli; 6) COZZOLINO Filomena nata il 16.01.1981 a Napoli; 7) DEL VECCHIO Pasquale nato a Capua (CE) il 23.12.1984; 8) DEL VECCHIO Rosario nato a Capua (CE) il 23.12.1986; 9) MONACO Carlo nato il 22.05.1969 a Torre Annunziata (NA); 10) NOCERA Cira nata il 30.01.1977 a Napoli; 11) NOCERA Mariangela nata a San Giorgio a Cremano (NA) il 13.10.1980; 12) NOCERA Giuseppe nato il 25.09.1991 a Napoli; 13) ORLANDO Luciano nato il 07.05.1978 a Napoli; 14) SASSOLINO Alberto nato il 08.03.1982 nato a Napoli;

Continua a leggere



Cronaca Napoli

Napoli, reagisce alla rapina: 24enne accoltellato a Fuorigrotta

Pubblicato

in

napoli accoltellato a fuorigrotta

Napoli. Un giovane di 24 anni è stato ferito con una coltellata all’addome per aver reagito a un tentativo di rapina. E’ accaduto la notte scorsa a Fuorigrotta.

 

Il giovane ha raccontato agli investigatori arrivati all’ospedale San Paolo dove è stato ricoverato, di essere stato prima accerchiato, minacciato, e poi ferito con una coltellata nei pressi di un distributore di benzina di via Terracina. Era in sella al suo scooter quando è stato avvicinato da 5 ragazzi in sella a tre scooter. Prima le minacce e poi la coltellata alla sua reazione. I tre poi si sono dileguati. Sull’episodio indaga la polizia che sta visionando le immagini delle telecamere pubbliche e private della zona per risalire agli autori.

Continua a leggere



Le Notizie più lette

Come disattivare il blocco della pubblicita per Cronache della Campania?