“Non sta a me commentare la decisione del Napoli, ma onestamente credo che non sia stato corretto. Elmas è un professionista e quando viene in Nazionale i giornalisti qui gli chiedono della sua esperienza in azzurro e credo non abbia detto nulla di sbagliato”. Così Igor Angelovski, commissario tecnico della Macedonia, sul recente annuncio del club partenopeo di possibili provvedimenti contro Eljif Elmas per aver rotto il silenzio stampa imposto dalla società. “La decisione per me non è stata corretta, ma Eljif la ha accettata con grande professionalità”, ha spiegato l’allenatore ai microfoni di Radio Punto Nuovo. “So come il ragazzo parla della città di Napoli, della sua gente e del club, è molto contento di essere lì, ma per me è stata una decisione poco corretta quella della società”. “Qual è stata la sua reazione? Eljif non è stato deluso, solo perché ha un carattere molto forte. Non credo si sia sentito ferito dal comunicato del Napoli, è un tipo tosto e con una personalità ben chiara, ma è un professionista e come tale ha diritto di rispondere ai giornalisti in Nazionale. Eljif non si è sentito punito”. Sulla situazione del Napoli e il posto di Elmas nelle gerarchie di Ancelotti, Angelovski ha aggiunto: “Potrei dire che credo molto nel ragazzo e che vorrei giocasse sempre, ma mister Ancelotti è quello che decide chi gioca e chi no. Eljif ha grande qualità e può essere titolare in una squadra come il Napoli, lo ha dimostrato già quando è stato chiamato in causa quest’anno. L’ultima decisione resta, comunque, di Ancelotti”.

Contenuti Sponsorizzati