Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Mondo

Nuova scossa di terremoto ad Istanbul, almeno 8 feriti

Pubblicato

in

terremoto norcia


Un terremoto di magnitudo 5,7 è stato registrato intorno alle 14 di oggi ad Istanbul la piùgrande città turca. Secondo l’osservatorio dei terremoti, molti abitanti della metropoli hanno abbandonato gli edifici e si sono riversate nelle strade. Il bilancio provvisorio è di otto feriti, diversi danni ad alcuni edifici, ma non ai ponti, e il panico tra la popolazione. Ospedali, scuole e università sono state evacuate. In base a quanto reso noto dall’osservatorio sismico di Kandilli, sulla parte asiatica del Bosforo, l’epicentro è stato individuato al largo di Silivri, a nord ovest di Istanbul, a 6,99 km di profondità nel mare di Marmara. Una tesi su cui gli esperti sono divisi, molti infatti sono convinti che l’epicentro sia nella Tracia, la regione a nord di Istanbul che confine con Grecia e Bulgaria. Alla scossa principale e’ seguito uno sciame sismico di altre 15 la piu’ forte delle quali di magnitudo 4. L’allarme era scattato due giorni fa, dopo che una scossa di magnitudo 4,7, sebbene non sentita in tutta la metropoli sul Bosforo, aveva fatto rivivere per alcuni minuti l’incubo del 1999, quando un terremoto colpi’ duramente la vicina Izmit causando danni e morti anche a Istanbul. L’epicentro e’ stato nel mare di Marmara, a 20km dalla cittadina di Silivri, a una profondità di 5,4 km.

Continua a leggere
Pubblicità

Attualità

Lockdown in Francia fino al primo dicembre ma scuole aperte

Pubblicato

in

lockdown francia

Lockdown in Francia fino al primo dicembre ma scuole aperte.

 

“Ho deciso che, a partire da venerdì, bisogna tornare al lockdown che ha fermato il virus”. Lo ha annunciato Emmanuel Macron in un discorso alla nazione, precisando che “tutto il territorio nazionale è coinvolto” dalla misura. Il presidente ha precisato che “le scuole resteranno aperte, il lavoro potrà continuare”. “Come in primavera – ha sottolineato – i francesi potranno uscire per lavorare, andare ad appuntamenti medici, a dare assistenza, a fare la spesa o prendere aria. Le riunioni private saranno escluse, gli incontri pubblici vietati”.

“Siamo tutti sopraffatti da una seconda ondata che sappiamo sarà probabilmente più dura e più mortale della prima”. “Qualunque cosa faremo, quasi 9.000 pazienti saranno in terapia intensiva a metà novembre”. “Se oggi non freniamo bruscamente la contaminazione, i nostri ospedali si satureranno presto”. Lo ha detton un discorso alla nazione il presidente francese Emmanuel Macron, annunciando il confinamento nazionale a partire da venerdì. In Francia bisognera’ “continuare a portare le mascherine anche all’interno della propria abitazione se ci si trova in presenza di familiari”.

Emmanuel Macron si assume pienamente la responsabilità di proteggere tutti i francesi di fronte all’emergenza provocata dal rialzo dei contagi da Covid-19. Lo ha detto il presidente francese, durante il suo discorso alla nazione in diretta tv in cui comunicherà le nuove misure di contenimento. “In questo contesto la mia responsabilità è proteggere tutti i francesi e malgrado le polemiche, malgrado le difficoltà delle decisioni da prendere, me la assumo pienamente davanti a voi”, ha spiegato il presidente della Repubblica.

“Quali sono i nostri obiettivi? Proteggere i più anziani, i più fragili. L’età è un fattore importante, l’85 per cento delle persone decedute ha oltre 70 anni. Il nostro obiettivo è anche proteggere i giovani, il 35 per cento delle persone in terapia intensiva ha meno di 65 anni. Dobbiamo anche proteggere i nostri infermieri, dobbiamo prendere tutte le precauzioni per limitare la diffusione del virus. Dobbiamo tutelare anche i più modesti, che sono i più colpiti dal virus in termini di salute ma sono anche i più colpiti dalle conseguenze economiche del virus. Dobbiamo anche proteggere l’economia. È il giusto equilibrio che dobbiamo costantemente cercare. Tenendo presente che niente è più importante della vita umana”, ha continuato il presidente.

Continua a leggere
Pubblicità

DALLA HOME

Pubblicità

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci la tua email:

Gestito da Google FeedBurner

Le Notizie più lette