Napoli. Ancora atti di vandalismo all’ di Napoli. “Credo che questa vicenda abbia spiegato meglio di ogni parola la fatica che stiamo facendo e l’impegno che ci stiamo mettendo nella riorganizzazione della sanità campana”. Lo afferma il presidente della Regione, Vincenzo De Luca. “Noi abbiamo deciso davvero – ha detto ai microfoni di LiraTv – per la prima volta dopo decenni, di buttare fuori dalla sanità campana l’affarismo, il parassitismo, la camorra. Avremmo potuto anche noi girare la testa dall’altra parte e far finta di non vedere quello che gestiva da anni il parcheggio abusivo, quello che faceva la basista alla camorra, le formiche, le minacce, i sabotaggi. Abbiamo deciso di combattere a viso aperto”. “C’è stato l’ennesimo episodio – ha poi spiegato De Luca – Hanno otturato tutti i lavandini, gli scarichi, hanno allagato ambienti del San Giovanni Bosco. Vorrei dire a questi giovanotti che hanno fatto e che continuano a fare questi sabotaggi “non perdete tempo, perché è assolutamente inutile quello che fate. Noi vi butteremo fuori e quando vi avremo buttato fuori, vi terremo fuori”. Se qualcuno pensa che il problema del San Giovanni Bosco si risolva chiudendo l’ospedale, noi rispondiamo che terremo aperto l’ospedale al servizio dei cittadini e chiuderemo, invece, le porte ai delinquenti”.


Universiadi:affondo di Cipressa, e’ lei primo oro Italia

Notizia precedente

 Universiadi: Italia fa bis, 2-0 all’Ucraina e va ai quarti 

Notizia Successiva



Ti potrebbe interessare..