Napoli. “Il presidente, la Giunta e la maggioranza prendono le distanze dalle gravi accuse mosse nei confronti del Consigliere, confidiamo che quanto prima la Giustizia faccia luce su quanto accaduto”. E’ quanto sottolinea, in una nota, il presidente della X Municipalità di Napoli, Diego Civitillo, in relazione all’arresto del consigliere Antonio Di Dio, nell’ambito dell’ “Operazione San Gennaro” della Procura di Roma. Il consigliere è stato arrestato insieme con altre 5 persone, tra cui un giudice ed un elemento di spicco della camorra, a cui vengono contestati, a vario titolo, i reati di corruzione, tentata estorsione, millantato credito e favoreggiamento. “Il consigliere – spiega Civitillo – fin dall’elezione era entrato a far parte del gruppo misto della X Municipalità e non è parte della maggioranza avendo comunicato con una nota del 21 febbraio 2018 la sua estraneità dalla stessa”.

LEGGI ANCHE  Lemuri Il Visionario: 'Niente da dire' è il nuovo singolo da oggi in radio
ADS



Siamo la redazione di Cronache della Campania. Sembra un account astratto ma possiamo assicurarvi che è sempre un umano a scrivere questi articoli, anzi più di uno ed è per questo usiamo questo account. Per conoscere la nostra Redazione visita la pagina "Redazione" sopra nel menù, o in fondo..Buona lettura!

Tutto pronto per le Universiadi, questa sera l’apertura al San Paolo. Atteso anche Mattarella

Notizia precedente

Champions in chiaro, torna su Mediaset

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..