Le pagelle azzurre

Karnezis 5,5 – Incolpevole su almeno i primi due gol. Sul terzo forse poteva fare qualcosa in più.

Malcuit 5,5 – Spesso fuori posizione, costringe Albiol ad allargarsi andando però a rompere la linea difensiva.

Albiol 5,5 – Serata difficile perché spesso è costretto ad allargarsi per metterci una pezza alle spalle di Malcuit, finendo però per lasciare l’inferiorità numerica in area. Vede Santander sbucare dal nulla, deviando incredibilmente per il 3-2. 

Luperto 5 – Si perde Santander in area sul primo gol macchiando la sua prova. Soffre non poco, anche perché spesso è lasciato solo per le difficoltà di Malcuit che costringono Albiol ad allargarsi.

Ghoulam 6,5 – Chiude la stagione confermandosi in grande crescita fisica. Sorpreso in fase difensiva da Orsolini, ma si trovava due contro uno. Trova il gol che riapre la partita con una discesa del miglior Ghoulam e continua a spingere fino alla fine.

Verdi 5 – Non sfrutta un’altra chance da titolare. Spinge tante azioni nella prima fase, ma non riesce a trovare il tiro e l’ultimo passaggio (dal 64′ Callejon 6,5 – Prende subito controllo della fascia. Fa andare sul fondo Malcuit con i tempi giusti. Trova anche Younes sul secondo palo nell’azione che porta al 2-2)

Fabian 6 – Soffre in fase difensivamente, vista l’assenza di Allan e le caratteristiche di Zielinski, ma anche perché non rinuncia mai ad affondare. Nel primo tempo non ha grande assistenza, nella ripresa trova il lancio per il gol di Ghoulam.

Zielinski 6,5 – Il migliore in campo per gran parte del match, fino agli ingressi di Mertens e Callejon. Costretto agli straordinari senza Allan, ma tiene botta ed ha la forza anche per collegare i reparti e dare qualità alla manovra. Il palo gli impedisce di coronare una grande prova e siglare il 3-2 della possibile vittoria.

Insigne 5 – Il peggiore. Un paio di tiri complessi, un diagonale calciato quasi senza forza e sbaglia anche le cose più elementari (dal 63′ Mertens 6,5- Entra e cambia la partita, trovando sempre la verticale per vie centrali. Lucido nel siglare il momentaneo pari: quinto gol nelle ultime cinque di campionato)

Younes 6 – Nella confusione del primo tempo resta tra i più lucidi. Nella ripresa gioca da esterno, facendo meglio di Insigne, ed è bravo a farsi trovare sul secondo palo da Callejon per dettare l’assist a Mertens per il momentaneo 2-2. Cala alla distanza non avendo ancora i 90′

Milik 5,5 – Nella prima parte di gara partecipa alla produzione offensiva mandando dentro i compagni con qualità. Nella ripresa in ritardo su un paio di palle vaganti, alterna buone iniziative ad errori grossolani e per poco non trova l’angolino.

Renato Pagano
Contenuti Sponsorizzati