Arriva la condanna in appello dell’imprenditore Gianni Morico finito in manette dopo la condanna in Appello. In carcere finisce anche Nicola De Villano. Il ‘re del pane’ di Santa Maria Capua Vetere è finito in manette nella serata di ieri, con il blitz dei carabinieri della Compagnia di Santa Maria Capua Vetere che lo hanno raggiunto nella sua abitazione della città del Foro, mentre Del Villano è stato tratto in arresto a Cancello ed Arnone, dove era ai domiciliari. Il provvedimento nei confronti di Morico e Del Villano è stato richiesto dal procuratore generale dalla Corte di Appello di Napoli e accolto dalla medesima corte dopo la sentenza di secondo grado che ha condannato Morico e Del Villano rispettivamente a 6 anni e 8 mesi di carcere e 11 anni. Il ‘re del pane’ era accusato dalla DDA di aver aiutato e sostenuto il clan dei Calesesi. Dopo l’assoluzione in primo grado, la deposizione del pentito Nicola Schiavone aveva “inguaiato” l’imprenditore, condannato infatti in Appello.

Link sponsorizzati